Trasporti, Valiante (Pd): “Passo importante per la nuova stazione alta velocità di Sapri”

“Si è svolto nella mattinata di ieri presso l’ufficio dell’Acam (Agenzia campana per la Mobilità Sostenibile) l’incontro tra il sindaco di Sapri, Giuseppe Del Medico, il consigliere comunale di Sapri, Eduardo D’Amico, il direttore generale dell’ Acam, l’Ingegnere Sergio Negro, il consigliere regionale con delega ai trasporti, Luca Cascone  e altri rappresentanti dell’ente, in merito alla stazione dell’alta velocità di Sapri  e dei grandi parchi del sud”. E’ quanto afferma l’On. Simone Valiante, deputato del Partito Democratico.”Durante l’incontro si è illustrato il progetto, partito nel marzo 2014 con il sostegno del Sottosegretario al Ministero dei Trasporti, On. Umberto Del Basso De Caro, che dovrebbe valorizzare lo sviluppo e favorire il turismo nel Cilento”.”La prossima settimana – conclude il deputato Pd –  ci sarà l’incontro formale dei vertici di Trenitalia con il presidente De Luca e sembra molto probabile che il progetto si materializzi nella nuova stazione alta velocità di Sapri”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. rocco ha detto:

    Si fanno i coni senza l’oste, in questo caso TRENITALIA. Oggi a Sapri NON ferma nemmeno il FRECCIARGENTO inservizio tra ROMA e la Calabria. Alla stazione di SALERNO NON può arrivare nemmeno il NUOVO FRECCIAROSSA 1000, perchè RFI NON ha rialzato il marciapiedi tra i binari 2 e 3, come ha,invece, fatto alla stazione di Policastro Bussentino ma NON a SAPRI.Sulla linea Adriatica dallo scorso 20 settembre c’è un vecchio Frecciarossa 500 tra Milano e BARI e,nonostante le richieste pugliesi NON arriva Lecce per motivi di orario, andata e ritorno, e insufficiente clientela.Per far arrivare a Sapri un vecchio Frecciarossa 500,DA e PER Milano, DUE volte la settimana nei DUE mesi estivi, TRENITALIA ha chiesto alla Regione Campania il pagamento del FITTO di DUE carrozze,”VUOTO per PIENO”, per alcune centinaia di migliaia di euro. La stessa cosa fece ALITALIA con la Provincia di Salerno per i voli da Pontecagnano alla Malpensa e Verona.Sappiamo come è andata a finire, uno SPRECO di denaro PUBBLICO dato ad un’AZIENDA PRIVATA, che si vuol ripetere con TRENITALIA,visto che è in regime di concorrenza,sull’Alta Velocità, con NTV, che ha ITALO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *