Sala Consilina avrà il suo Nucleo Comunale di Protezione Civile: iscrizioni fino al 6 Novembre

Finalmente sembra diventare realtà la nascita del Nucleo Comunale di Protezione Civile di Sala Consilina. Lo si apprende dal sito istituzionale del comune salese, dove è stato pubblicato un avviso con il quale si comunica che è possibile fare domanda per entrare a far parte del costituendo gruppo di volontari. “Tutti i coloro che intendano far parte del Nucleo Comunale di Protezione Civile –si legge sull’avviso- possono presentare domanda presso la sede comunale entro il prossimo 6 Novembre”. Sia il Regolamento Comunale dei Volontari di Protezione Civile che lo schema di domanda sono disponibili sul sito istituzionale del comune, all’indirizzo  www.salaconsilina.gov.it . Per maggiori informazioni, gli interessati possono contattare il numero 0975-525282. Quella della costituzione del Nucleo Comunale di Protezione Civile di Sala Consilina è una vicenda “infinita”: basti pensare che con una delibera del 29 Luglio 2008 era  stato  approvato  il Regolamento  Comunale, e con successiva delibera del 16 Febbraio 2009 il “Nucleo Comunale di Protezione Civile” era stato addirittura costituito, almeno sulla carta. Sono passati da allora più di 6 anni, e mentre altri comuni valdianesi si attrezzavano nel modo migliore per rispondere attraverso i propri gruppi di volontari di protezione civile alle sempre più frequenti emergenze, causate anche dai mutamenti climatici, sul quello di Sala Consilina calava il più assordante silenzio. Una situazione paradossale, visto che Sala Consilina resta il comune più popoloso del Vallo di Diano, e l’unico a superare con la propria popolazione i 10mila abitanti. Dunque anche quello che, più di altri, necessita di un proprio Nucleo di Protezione Civile cittadino, ed anche di precisi piani di emergenza e di evacuazione in caso di sconvolgimenti causati da fenomeni naturali. Temi sui quali per anni sembra non si sia fatto alcun progresso: in particolare quello del Nucleo Comunale di Protezione Civile di Sala Consilina sembrava essere un “cerino acceso” che nessuno voleva tenere in mano, per ragioni prima di tutto “politiche”. Insomma per non scontentare nessuno si restava inerti, con inimmaginabili conseguenze in caso di emergenza. Ma ora il sindaco Francesco Cavallone sembra aver finalmente rotto gli indugi, ed a quanto pare anche Sala Consilina avrà finalmente i suoi “angeli protettori”.

SCARICA LA DOMANDA- Modello-Protezione-Civile-Sala Consilina

LEGGI IL Regolamento dei Volontari di Protezione Civile di Sala Consilina

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#