Comunità Montana Vallo di Diano, prove di accordo: ecco a chi andranno i due assessori

Non ci sarà ancora la “fumata bianca” giovedì 22 ottobre, nel corso del Consiglio generale della Comunità Montana Vallo di Diano, per l’elezione del Presidente e della nuova giunta dell’Ente Montano valdianese. L’argomento è all’ordine del giorno ma l’elezione verrà rinviata. “Motivi tecnico-amministrativi ci impediscono di eleggere giovedì  Presidente e Giunta –conferma il coordinatore del PD del Vallo di Diano Domenico Cartolano- però possiamo dire che finalmente si è aperto il tavolo della discussione e c’è uno spiraglio per arrivare in porto con tutti gli organi sovra-comunali”. L’accordo che si sta cercando con difficoltà di raggiungere all’interno del PD riguarda infatti gli organi dirigenti della Comunità Montana Vallo di Diano, del Consorzio di Bacino SA 3, del GAL Vallo di Diano (in scadenza a fine Ottobre),  e del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano-Tanagro. In più andranno rieletti il presidente dei sindaci del Distretto Sanitario del Vallo di Diano ed un membro valdianese nella Conferenza dei sindaci dell’ASL di Salerno. Tanta carne al fuoco, dunque, e sul tavolo c’è una proposta avanzata dallo stesso Cartolano per dare rappresentatività a tutti i 10 comuni valdianesi a guida PD. Proposta che, secondo Cartolano, sta dando vita ad una discussione “costruttiva”. Nei piani del coordinatore del PD del Vallo di Diano, dunque, i comuni a guida PD alla fine di questo “Giro di Valzer” dovrebbero avere un loro rappresentante ad occupare almeno una delle caselle da riempire. Ovviamente gli equilibri sono delicati e conoscendo la litigiosità interna al PD del Vallo di Diano nulla è scontato. Bisogna poi considerare tutti i comuni che non sono a guida PD e che di certo non voteranno a favore di questa “spartizione”, a meno di non essere a loro volta in qualche modo coinvolti.  Cartolano non lo conferma ufficialmente, ma oltre alla quasi scontata riconferma del presidente Raffaele Accetta nella Giunta della Comunità Montana Vallo di Diano in pole position ci sono Sala Consilina e Sassano. I due assessori dell’ente montano valdianese saranno dunque quasi certamente appannaggio dei comuni guidati da Francesco Cavallone e da Tommaso Pellegrino.

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Cancellaro Giovanni ha detto:

    Haaa… le poltrone… che corsa a queste poltrone,….. la cosa più intelligente e utile, per le tasche ed un’efficiente servizio ai cittadini, sarebbe quello di accorpare in un’unica struttura : COMUNITA’ MONTANA, CONSORZIO DI BONIFICA E DI BACINO E GAL…. un’unico stabile, unico cosiglio di amministrazione ecc ecc…. Scusate dimenticavo…. le poltrone più sono e meglio è….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *