Salerno, alla stazione ferroviaria rissa tra rumeni armati di coltelli e bottiglie rotte. Tre arresti

Personale della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Salerno e della Sottosezione Polizia Ferroviaria di Salerno, stamane, hanno arrestato, in flagranza di reato, per rissa aggravata  tre cittadini rumeni, rispettivamente di 44, 47 e 29 anni. La rissa è scoppiata, per futili motivi, nella Stazione ferroviaria di Salerno, alla presenza di numerosi viaggiatori. I poliziotti hanno notato, nei pressi di un binario due donne e due uomini che, armati di coltello a serramanico e brandendo bottiglie rotte, si affrontavano ferocemente senza curarsi delle persone presenti. Intervenendo tempestivamente, anche con l’aiuto di un graduato dell’Esercito libero dal servizio, sono riusciti a bloccare tre dei contendenti, mentre una delle due donne coinvolte, approfittando della folla dei passeggeri che scendeva dal treno, è riuscita a  far perdere le proprie tracce.  Per tutti e tre gli arrestati, due uomini e una donna senza fissa dimora,  sarà celebrato nelle prossime ore il rito direttissimo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#