Pallavolo femminile, Serie C – Girone B, quarta giornata: Antares senza affanni, leadership confermata

A passo spedito. Con il quarto 3-0 della stagione, stavolta inflitto alla Giardini Poseidon Forio d’Ischia, la Rosciano Distribuzioni Sala Consilina conserva la testa della classifica a punteggio pieno. Chirurgica sotto rete, poco fallosa in ricezione, la squadra allenata da Bernardino Viggiano ha imposto il proprio gioco fin dai primi scambi del match, mettendo subito a nudo l’inesperienza del giovane sestetto ischitano. Complice l’assenza di Alessia Cillis, Viggiano schiera in zona 3 la 18enne Alessia Mastrogiovanni, posizionando in banda Patrizia Pagano ed Aprea. La solida distribuzione della pestana Sara Angone mette in condizione le due schiacciatrici bianco-verdi di fare la voce grossa sia nel primo parziale – chiuso sul 25-14 – sia nel secondo (25-13 per le valdianesi). Le difficoltà palesate dalle napoletane in attacco così come in zona di conflitto nei primi due set obbligano Rosario Maltese ad alcuni avvicendamenti per rinforzare muro e ricezione. Grazie a questi correttivi, la Giardini Poseidon trova il primo vantaggio dell’intera partita (3-4 in apertura del terzo parziale), cui replica un’ispirata Patrizia Pagano. Avanti di sei punti (16-10), la Rosciano Distribuzione abbassa il livello della propria pallavolo e concede alle isolane un parziale di 0-7 – propiziato dall’ottimo turno in battuta di Cristina Polito e dai muri di Santinamaria Calise – che vale il sorpasso sul 16-17. Qualche scambio equilibrato, infine il break decisivo: i servizi della giovane Marianna Lobosco e gli attacchi di Pagano, Angone e Mastrogiovanni consegnano set (25-19) e partita alle salernitane. Tra Coppa Campania e campionato, l’Antares affronterà un altro, impegnativo ciclo di partite che avranno un impatto quantomai marcato sulla prima fase della stagione: prima la duplice trasferta a Castellammare di Stabia in casa della Link Campus University, poi la sfida al vertice contro la UISP Pozzuoli, autorevolissima candidata ad un posto in B2.

Testo di Carmine Marino

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#