Arriva il “Natale Medioevale” a Teggiano all’insegna della valorizzazione dei prodotti locali e del centro storico

natale“Un Natale Medioevale”. E’ quello che sarà realizzato a Teggiano, dopo il successo di “Suggestioni di Luci” dello scorso anno. Il Natale teggianese proporrà, quest’anno, tantissime novità: una chiave Medioevale, sulla scorta della manifestazione estiva “Alla Tavola della Principessa Costanza”, la promozione del centro storico con un concorso di presepi che verranno allestiti nelle varie Chiese del centro storico teggianese e che arriveranno dall’intera Diocesi di Teggiano Policastro, la valorizzazione dei prodotti tipici locali. Tutto questo sarà possibile grazie all’aggiudicazione di un finanziamento regionale di 170 mila euro nell’ambito della misura 1.9, che permetterà inoltre di effettuare degli interventi anche sul  “Seggio”, il loggiato che sorge all’incrocio del Cardo e del Decumano, sede del Consiglio Comunale  nel Medioevo.

Tornano le luci di ghiaccio nella splendida piazza dell’Obelisco di San Cono, ma quest’anno ad accompagnare lo spettacolo sarà anche, grazie alla collaborazione della Pro Loco di Teggiano, la suggestiva rappresentazione del Presepe vivente in abiti Medioevali, oltre ai mercatini di prodotti tipici e piccoli pensieri natalizi aperti nei week end nella piazza teggianese. Ritorna anche il Capodanno in piazza.

Insomma tante novità, che saranno rese note nel dettaglio nei prossimi giorni. L’inaugurazione dell’evento si terrà martedì 8 dicembre e sembra sia prevista la presenza del Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

L’evento è stato presentato questa mattina al Comune di Teggiano, dal Sindaco, Rocco Cimino, dal vice sindaco, Marianna Morello e dal consigliere comunale Vitantonio Cobucci, alla presenza di Angelo D’Alto, direttore artistico e tecnico dell’evento, del consigliere Comunale Elisabetta D’Elia, del Presidente della Pro Loco, Enrico Maria Amelio, di Cono Federico e Antonio Mastrandrea in rappresentanza della Banca Monte Pruno e dei tecnici comunali che hanno seguito la progettazione della manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *