Strage di Parigi. La testimonianza dell’artista Pietro di Bianco: “Attentati a 400 metri da dove abito, ero in giro e sono fuggito a casa”

Pietro di Bianco è un artista molto importante del Vallo di Diano. E’ un basso baritono e lavora a Parigi. La sua talentuosa carriera lo ha portato in giro per l’Italia e l’Europa e da un po’ vive a Parigi. Ieri sera – quando è avvenuto l’attacco alla capitale francese – Di Bianco, cantante del Vallo di Diano, era in strada. “Sono scappato in casa – racconta – ho saputo di quanto stava avvenendo mentre facevo una passeggiata”. Ma essere a casa non vuol dire sentirsi sicuro anche perché Pietro vive tra i die arrondissment 11 e 10, ovvero nei pressi delle aree dove sono avvenuti alcuni attacchi terroristici. “Per giunta uno dei quattro attentanti è avvenuto 400 metri da casa mia”. E poi aggiunge. “Grazie a Dio non ero coinvolto anche se gli attentati sono avvenuti vicinissimi da casa mia e gli altri a distanza di circa un chilometro”.  E poi racconta di Parigi. “L’unica cosa che so è che Parigi è in stato di trance e che non respira più da ieri sera”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#