A Sala Consilina ritorna il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Sabato pomeriggio alle ore 16:30 in via G. Matteotti, si terrà un incontro intitolato “Il peso delle parole” promosso dall’Associazione Ipazia di Sala Consilina che, dalle ore 11:00 del mattino, sarà impegnata nella divulgazione delle attività del giorno per sottolineare come il concetto di violenza trapeli dalle diverse espressioni verbali. Previsto nel pomeriggio l’intervento del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, che converserà con i presenti sul concetto di violenza nell’immaginario collettivo. Un incontro interattivo quello dello studioso che discuterà di fantasia e immaginazione nella dimensione collettiva, con molti esempi pratici: dal sessimo linguistico alla filosofia, dall’arte ai proverbi, dalla sessualità all’etimologia, dal gioco al giocattolo, dalla traduzione e poesia alla religione. Carrese è saggista, musicista, fondatore di Ngurzu Edizioni, promotore del Panassurdismo, citato nell’Enciclopedia Treccani Online per la voce “fantasiologo”, dal 2003 promuove incontri sul territorio nazionale ed estero sui temi della fantasia (facoltà del possibile) e dell’immaginazione (facoltà dell’azione). L’incontro pomeridiano sarà preceduto da una lezione di Carrese presso il Liceo Classico “M. T. Cicerone” dove incontrerà gli studenti sui temi della fantasiologia nell’ambito del suo tour culturale “Urubù”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#