Sala Consilina, carenza idrica del 24 Novembre: ulteriori informazioni all’utenza da Consac

Riceviamo e pubblichiamo da Consac SPA una nota a firma del Direttore dei Servizi Idropotabili Felice Parrilli, relativa ad ulteriori informazioni all’utenza sulla carenza idrica verificatasi a Sala Consilina martedì 24 Novembre:

“Con comunicato del 24 novembre 2015, abbiamo informato la cittadinanza di Sala Consilina dei motivi che hanno determinato l’interruzione idrica in oggetto. Al fine di fornire notizie che, pur riferendosi ad aspetti tecnici articolati, fossero immediatamente recepite dall’utenza, abbiamo ritenuto opportuno riferire in modo sintetico i contenuti essenziali della vicenda. Per coloro che volessero acquisire informazioni di maggiore dettaglio, senza rischiare di trarre conclusioni inesatte per mancanza di elementi tecnici appropriati, riteniamo utile esplicitare di seguito,  in maniera più compiuta, le problematiche manifestatesi.

In previsione dell’esecuzione dei lavori (programmati) alla Certosa di Padula, l’attivazione delle elettropompe che consentissero il deflusso idrico dal Campo Pozzi Marsicanella al serbatoio Galleria è avvenuta nella giornata di venerdì 20 novembre. In tal modo, è stato possibile riempire completamente il serbatoio Galleria, essendo questo approvvigionato, in maniera potenziata, sia dai pozzi che dalle sorgenti di Montesano. Per inciso va evidenziato che l’approvvigionamento contemporaneo dai Pozzi Marsicanella e dalla sorgente di Montesano è stato reso possibile grazie a specifici interventi realizzati negli ultimi anni da Consac. Peraltro, tale manovra idraulica emergenziale è in questo periodo assolutamente indispensabile ed opportuna in quanto l’eccezionale magra registrata nel corrente periodo avrebbe introdotto seri problemi nel servizio idropotabile reso a Sala Consilina, data l’insufficiente portata idrica attingibile al Campo Pozzi Marsicanella. E si tenga conto che negli anni scorsi tale approvvigionamento era, appunto, l’unico possibile.

La suddetta manovra idraulica eccezionale (contemporaneità di prelievo idrico dai Pozzi e dalla sorgente di Montesano) ha consentito di riempire completamente le vasche del serbatoio Galleria, che, alle ore 00.00 di lunedi 23 novembre era praticamente allo sfioro. Alla stessa ora, al fine di consentire lo svuotamento delle condotte idriche da deviare all’altezza della Certosa, è stato interrotto l’afflusso idrico proveniente dalle sorgenti di Montesano. Alle prime ore della mattina di lunedi 23 novembre, quindi, è stato possibile iniziare i lavori di deviazione delle condotte, come previsto. Nel corso della medesima giornata del 23 novembre, il volume idrico accumulato nel serbatoio Galleria ha iniziato, come previsto, a ridursi, essendo venuto necessariamente a mancare l’apporto delle sorgenti di Montesano.

Alle ore 19:00 di lunedì sono stati ultimati i lavori del by-pass alla Certosa di Padula e contestualmente è stato riattivato l’afflusso idrico proveniente dalle sorgenti di Montesano a favore del serbatoio Galleria. Di conseguenza, il livello idrico accumulato nelle vasche del serbatoio Galleria, che nel frattempo si era ridotto a 1,5 m, ha ripreso, come previsto, ad incrementarsi. Tale circostanza è stata osservata fino alle ore 24,00 circa mediante telecontrollo a remoto. Alle ore 03:00 di martedì 24 novembre si è verificato il blocco della elettropompa di spinta che ha causato una nuova, ma questa volta imprevista ed imprevedibile, riduzione di portata idrica a danno del serbatoio Galleria, con la conseguente nota disfunzione. Alle ore 8,00, riparato il guasto, è stato possibile riattivare l’afflusso idrico al serbatoio, che ha continuato ad essere maggiorato (da Pozzi e da Sorgenti) fino alla completa ripresa del livello delle vasche. Il ripristino dell’erogazione idropotabile è avvenuta entro poche ore dal ripristino degli impianti, progressivamente dai punti bassi ai punti alti dell’abitato, in funzione della velocità di riempimento delle condotte idriche distributive e dell’assorbimento idropotabile da parte dell’utenza. Per completezza di informazione, va precisato che anche per il serbatoio di Trinità sono state attivate analoghe manovre idrauliche integrative, che, non essendosi verificati guasti imprevisti, hanno consentito di fornire il servizio all’utenza della zona sottesa senza interruzione alcuna. In tal caso, è stato possibile accumulare un sufficiente volume idrico emergenziale grazie alla capienza delle vasche del serbatoio di Trinità, attivato negli ultimi anni da Consac, in sostituzione del vecchio serbatoio, di volume ridotto, precedentemente utilizzato dal Comune. 

In merito alle sospensioni del servizio a Sala Consilina risulta doveroso rimarcare che, negli ultimi tre anni, sono state registrate 5 interruzioni, su aree per lo più limitate del centro abitato e dovute o ad interventi programmati, nel qual caso l’utenza è stata avvisata preventivamente mediante Avvisi pubblicati sul sito www.consac.it , mediante Avvisi al Comune o, infine, per mezzo di comunicazioni personalizzate (se richieste)  su indirizzi email dell’utente, oppure causate da rotture improvvise e non prevedibili di tubazioni adduttrici o distributrici. In tale ultima circostanza Consac ha provveduto a fornire informazioni all’utenza con le stesse procedure descritte, anche se è stato possibile unicamente indicare la presumibile durata dei lavori di riparazione del guasto e l’ora di ripresa dell’erogazione. I medesimi Avvisi riferiscono anche di possibili intorbidamenti della risorsa idrica alla ripresa dell’erogazione, che risulta essere un naturale quanto transitorio fenomeno, legato alle attività stesse connesse alla riparazione.

E’ evidente che un ulteriore incremento dell’efficienza del servizio idropotabile potrà ottenersi allorquando si possa contare su consistenti investimenti pubblici che, molto più che le limitate possibilità di investimento di Consac, riescano a rinnovare reti idriche ed impianti, ormai obsoleti, rendendone i guasti eventualità ancora più rara”.

Ing. Felice Parrilli, direttore servizi idropotabili

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#