Montesano Sulla Marcellana, “Non luogo a procedere” per il dirigente firmatario del progetto Terna

A Montesano Sulla Marcellana nella battaglia contro Terna, dopo la proroga di due anni per i lavori di realizzazione della Stazione Elettrica concessa dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Ambiente, arriva un altro colpo alle speranze dei cittadini di Montesano e del Comitato Nessun Dorma.  La Procura di Napoli, infatti ha emesso stamane una sentenza di non luogo a procedere nei confronti del dirigente regionale firmatario del provvedimento Regionale della stazione elettrica. Nell’udienza preliminare che vedeva il dirigente della Regione Campania Settore regolazione dei mercati, imputato del reato di falso ideologico, ha pesato non poco secondo l’avvocato Consoli Felice,” l’assenza del PM titolare dell’indagine e firmatario della richiesta di rinvio a giudizio”. Delusione da parte del presidente del Comitato Nessun Dorma. “Speriamo – scrive Teresa Rotella – di poter riprendere il percorso giudiziario interrotto, con una impugnazione , e riprendere serenamente la strada della verità . Speravamo che almeno la procura di Napoli avesse fatto fino in fondo il proprio lavoro riconoscendo il diritto di difesa dei cittadini di Montesano S/M dalle invasioni delle grandi aziende di Stato ,che pensano solo al loro interesse economico e non alla salute delle comunità”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#