Centro Oli di Viggiano, il Movimento cinque Stelle all’attacco. “Struttura inquinante e pericolosa”

brillina viggiano

Il Movimento Cinque Stelle ha presentato una interrogazione in merito al centro Oli di Viggiano, al suo funzionamento, al suo possibile inquinamento e anche su quali benefici può avere la Basilicata. L’onorevole Mirella Liuzzi ha parlato anche della recente indagine con 37 persone iscritte sul registro degli indagati. La notizia è riportata dal sito di Beppe Grillo che scrive.

“Serve un’indagine che verifichi quanto accade nel Centro Olio di Viggiano, impianto industriale dove viene trattato in prima istanza il petrolio estratto in Basilicata. Bisogna verificare gli effetti dell’attività estrattiva sulla salute della popolazione e sull’ambiente della valle lucana, oltre che un adeguamento dei limiti delle emissioni di idrogeno solforato prodotte dal Centro Olio che – come da letteratura scientifica – supera di 6000 volte i limiti suggeriti dall’Organizzazione mondiale della sanità, mettendo a rischio la salute dei lavoratori del centro, la popolazione, le produzioni agroalimentari e l’habitat lucano”, ha detto in Aula la portavoce M5S lucana Mirella Liuzzi.

Nel video è presente anche la risposta del Governo che non ha convinto però la pentastellata.

 

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2016/01/petrolio-su-fiammate-a-viggiano-imbarazzante-risposta-del-governo.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *