Giovani sgomberati dalla “Stanza” comunale: ieri la protesta pacifica a Polla

I ragazzi della “Stanza”, ovvero una struttura pubblica dove suonavano, si confrontavano e portavano avanti diverse azioni culturali, ieri mattina hanno protestato contro la decisione del Comune di Polla di sgomberarli. L’Amministrazione guidata da Rocco Giuliano ha deciso togliere ai ragazzi la “Stanza” all’interno dell’ex Asilo nido in via Loreto per le “troppe lamentele dei vicini per il rumore anche in orari notturni e per la presenza di minori”. Una motivazione che non ha convinto e una decisione contro la quale i ragazzi, tutti giovanissimi, hanno organizzato una manifestazione pacifica davanti a piazza Santa Barbara nel centro del paese durante la quale hanno suonato, dipinto e spiegato, a chiunque avesse voluto, le proprie ragioni. Inoltre hanno denunciato “discariche abusive nei pressi della Stanza con presenza di amianto e rifiuti strani”. Ora occorrerà attendere quali saranno le decisioni dell’Amministrazione comunale. I ragazzi in seguito al protesta “No alle discariche, sì ai centri sociali” hanno portato avanti un corteo fino alla struttura. Se il tutto si  è svolto nel segno del confronto e della musica, qualche polemica è sorta in quanto sull’asfalto del parcheggio di piazza Santa Barbara sono stati impresse delle scritte con lo spray. Un graffito di protesta per i manifestanti, un deturpamento per altri cittadini pollesi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#