Primo giorno di scuola per Francesco Solimo. A Porta a Porta speciale sul “caso” e sul lavoro svolto dall’avvocato D’Amato

Primo giorno di scuola per il piccolo Francesco Solimo. Questa mattina il figlio di Sergio è entrato nell’aula della classe terza della scuola elementare di Sant’Arsenio accompagnato dal padre e accolto con affetto dal preside dell’istituto Cono Alberto Rossi, dal corpo docente e soprattutto dai suoi nuovi compagni di classe.Ad accogliere il piccolo Solimo anche la troupe di Porta a Porta, il noto programma di Rai Uno, condotto da Bruno Vespa, che sta effettuando un servizio sul caso. Questo soprattutto perché si tratta di una delle prime situazioni del genere con “recupero” del bambino rapito. Il lavoro svolto dall’avvocato Enrico D’Amato e dal legale Antonella Sciubba Damiano in Venezuela sono quindi sotto la lente di ingrandimento per l’obiettivo raggiunto. E che potrebbe essere utile anche per altri casi simili. Sia l’avvocato D’Amato che Sergio Solimo sono stati intervistati dall’inviata Cristiana Lodi. Intanto anche dal Venezuela, l’avvocato Sciubba, che è ormai legata a Francesco con grande affetto ringrazia tutti coloro che hanno svolto il lavoro per ritrovare Francesco dopo cinque anni. Una squadra sudamericana composta oltre che dalla Sciubba anche dagli assistenti Gilka Angulo Mendoza e Haydee España de Valpuesta. Gli investigatori che hanno in recuperato il bambino sono stati Mario Marmol e Heraclio Ghersi. “Voglio ringraziare anche l’ambasciatore Silvio Mignano, che possiede una grande qualità umana e il vice console Carmen Taschini come instancabile collaboratrice e il vice console Sandra Vitale di grande aiuto nelle ultime fasi dell’indagine, con una grande sensibilità e capace di gestire con facilità i massimi livelli di segretezza richiesti nei momenti piú delicati  dell’indagine

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *