Sanità, il comitato C.U.R.O. incontra il sub commissario dell’ASL Salerno, Longo. Quali sono le sorti della sanità valdianese?

“Si è svolto martedì 2 febbraio 2016, presso la sede dell’ASL Salerno, l’incontro tra alcuni rappresentanti del comitato C.U.R.O. (Comitato Uniti per la Rinascita dell’Ospedale Polla-Sant’Arsenio) e il sub commissario dell’ASL Salerno, il dott. Longo. Durante il colloquio, il comitato ha affermato la determinazione dei cittadini del Vallo di Diano nel difendere il diritto alla salute in pochi chilometri ed ha evidenziato le peculiarità del territorio e del suo ospedale, che si potrebbe definire “ospedale di frontiera”, visto che tanti utenti della struttura sanitaria provengono anche dalle zone limitrofe della Basilicata e talvolta addirittura da territori più distanti come la Calabria , grazie all’autostrada A3. Alla domanda del comitato sull’orientamento attuale della programmazione sanitaria futura, il dott. Longo ha precisato l’intenzione di investire nei territori su un buon servizio ambulatoriale per evitare ricoveri inutili. All’ipotesi della gestione delle emergenze via elicottero, i rappresentanti di C.U.R.O. hanno espresso la loro contrarietà date le criticità ambientali del territorio e hanno riportato l’esempio emblematico dell’incidente che ha coinvolto in passato, determinando la morte dei quattro passeggeri (medico, infermiere, paziente e pilota esperto della zona). Sono stati evidenziati dunque i tempi di percorrenza tra l’ospedale di Polla e le altre strutture ospedaliere, il che ha fatto emergere l’incompatibilità evidente con l’ospedale di Vallo della Lucania, vicino soltanto sulla cartina geografica, mentre la mobilità si fa più logica e veloce con Salerno, Battipaglia, Eboli e Potenza, sempre grazie alla rete autostradale.

Il sub commissario, ha comunque assicurato che la programmazione si farà solo dopo aver visitato i territori. Il suo tour degli ospedali della provincia di Salerno è iniziato dall’ospedale più distante, Sapri, e proseguirà da lì verso nord. Non è ancora stata stabilita la data della visita dell’ospedale di Polla ma il dott. Longo ha promesso che insieme ai sindaci del Vallo di Diano sarà invitato il comitato C.U.R.O.. Sarà così un’altra opportunità per esporre con forza le esigenze dei cittadini del territorio e lottare per l’affermazione di una struttura ospedaliera depotenziata da troppo tempo!”

Comitato C.U.R.O.

Una risposta

  1. rocco ha detto:

    Bravi, finalmente qualcuno dice la verità perchè racconta la realtà.Qualche tempo fa è atterrata, in occasione di un incidente stradale, sulla SS Val d’Agri, al confine con Atena Lucana, l’ELIAMBULANZA dell’Ospedale S.Carlo di POTENZA, abilitata anche al volo notturno. Una dimostrazione PRATICA che POTENZA è più vicina di Vallo della Lucania, anche in elicottero, senza il pericolo,mortale, di dover sorvolare i Monti Alburni in caso di scarsa visibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *