Auletta. “Dipendenti fannulloni”, il sindaco: “Accuse inopportune. E tutti possiamo fare di più”

Ad Auletta si torna a parlare delle accuse rivolte ai dipendenti comunali da parte di un consigliere di maggioranza, Filippo Lupo. Quest’ultimo ha accusato – attraverso Facebook – i dipendenti di fare troppo poco. Un’accusa che ha scatenato polemiche e proteste. I colleghi consiglieri di maggioranza hanno scritto una lettera aperta al sindaco chiedendo più rispetto per i dipendenti e invitando Lupo a risolvere – laddove ci siano problematiche coi dipendenti – le questioni nelle sedi opportune e non sui social network. “Accusare i dipendenti di essere fannulloni equivale a dire che il datore di lavoro, ovvero l’Amministrazione comunale – è incapace perché non sa gestire al meglio i propri lavoratori”. Anche la Cgil è intervenuta in difesa dei dipendenti. E infine il sindaco Pietro Pessolano fa un richiamo al suo consigliere.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#