Confcooperative Salerno, Salvatore Scafuri eletto Presidente del Comitato territoriale

È Salvatore Scafuri il Presidente che guiderà il Comitato territoriale di Confcooperative Salerno.

Con Salvatore Scafuri lavoreranno per lo sviluppo del movimento cooperativo territoriale: Manrico Gesummaria, Maurizio Giordano, Antonio Gesummaria, Palma Silvestri, Luca Goffredo, Francesco Napoli, Carlo Noviello, Ciriaco Plaitano, Luigi Scorziello, Maria Tramonti, Carmela Landi, Maria Patrizia Stasi, Antonello Calandriello, Dalmazio Sapere, Ivana Di Giacomo, Carlo Palumbo, Linda Auricchio, Luigi Mascolo, Roberta Meola, Gennaro Sica, Giuseppe Farina, Nicola Merola, Luigia Adiletta, Alfonso Di Massa, Giovanni Aniello Ferrigno, Arcangelo De Paola, Angelo Garofano, Agnese Petrone, Gennaro Velardo.

L’elezione è avvenuta in occasione delle Assemblee che stanno caratterizzando la stagione di rinnovo cariche di tutta Confcooperative, Organizzazione di rappresentanza e tutela del movimento cooperativo in Campania. Location dell’evento

è stata Villa Doria D’Angri, rinomata sede dell’Università “La Parthenope”, in via Petrarca n° 80, a Napoli. I membri dei Comitati territoriali eletti e i cooperatori tutti hanno poi preso parte alla plenaria regionale, durante la quale gli imprenditori cooperativi di tutte le province si sono espressi sul nuovo modello organizzativo di Confcooperative regionale, volto ad una maggiore funzionalità, trasversalità e prossimità alle imprese cooperative della rete.

A rappresentare a livello regionale Confcooperative (quasi mille imprese, di cui 19 banche di credito cooperativo, 75.000 soci di cui il 49,3% è donna, per un fatturato totale di circa 850 milioni di euro), insieme al Consiglio, sarà Antonio Borea, presidente uscente di Confcooperative Avellino. Borea riceve il testimone da Maria Patrizia Stasi, alla quale va il ringraziamento della dirigenza per il percorso condiviso negli ultimi diciannove mesi. “Lavoreremo per guidare la nostra Organizzazione verso la mission che la base sociale ci ha consegnato. Trasversalità, prossimità, efficienza per continuare ad essere cooperatori, promotori di servizi e di soluzioni nelle nostre comunità” ha detto Borea appena eletto.

I lavori regionali si sono aperti con la Tavola rotonda “Cooperazione ed economia in Campania: imprese e valore aggiunto” alla quale sono intervenuti Lidia D’Alessio, Assessore al Bilancio Regione Campania, Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione Con il Sud, Andrea Prete, Presidente Unioncamere Campania, Maurizio Gardini, Presidente Confcooperative Nazionale e Maria Patrizia Stasi, Presidente Confcooperative Campania

A moderare l’evento la giornalista, Carmen Incisivo.

Nell’ambito della Tavola rotonda si è ragionato sul contributo che la cooperazione apporta alla socio-economia regionale (dai servizi all’autoimprenditorialità, fino ai workers buyout) e sui settori economici (servizi di cura, trasporti, ambiente, turismo, agroalimentare, recupero dei beni culturali) destinati, nel futuro più prossimo, a attrarre investimenti e a fare da terreno fertile per la nascita di nuove imprese e lo sviluppo di quelle esistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *