A Padula lo storico incontro tra le Province di Potenza e Salerno per dire “no al petrolio”

Insieme per dire no alle trivellazioni. Il petrolio ha fatto un miracolo: ha ricreato la Grande Lucania. La Provincia di Potenza e quella di Salerno si sono ritrovate a Padula per respingere le nuove istanze di Shell e cercare di chiudere le porte alle multinazionali dell’oro nero. La lotta che sta portando avanti il Vallo di Diano viene presa ad esempio dalla Basilicata. E’ quanto emerso dal lungo e concreto incontro nella Certosa di Padula tra il presidente dell’ente salernitano Giuseppe Canfora e il collega potentino Nicola Valluzzi. Un incontro voluto fortemente da Paolo Imparato in accordo con il presidente della Comunità Montana, Raffaele Accetta. Oltre alla presenza di numerosi amministratori, di Don Vincenzo Federico (su mandato del vescovo Antonio de Luca), e di numerosi comitati valdianesi ed esponenti partiti politici, da sottolineare la partecipazione di alcuni sindaci della Basilicata. Già venerdì, infatti, c’era stato un primo incontro a Sasso di Castalda e il primo cittadino del paese lucano ha ricambiato la visita sottolineando che il petrolio non ha portato ricchezze al territorio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#