Corpo Forestale dello Stato, 15 nuovi ispettori nel Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

La Regione Campania si arricchisce di 51 nuovi Ispettori del Corpo Forestale dello Stato che presteranno servizio su tutto il territorio; beni 5 e’ il numero di neo Ispettori Forestali assegnati al Coordinamento Territoriale per l’Ambiente di Vallo della Lucania, per intensificare il controllo e la sorveglianza sul territorio. Forse un numero esiguo per una materia cosi delicata, eppure l’arrivo è stato tanto atteso per i Comandi Stazione e per le popolazioni, data l’esigenza di preservare e tutelare l’ambiente. Finalmente l’inizio per chi nella natura vede ogni giorno la vita e preservarla un dovere morale. Gli obiettivi prefissati sono: la fiducia nel cittadino, il rispetto per ogni ecosistema, all’insegna dell’informazione e dello sviluppo ambientale. Il Forestale è chiamato a difendere la natura attraverso la vicinanza al cittadino, perché la difesa ambientale parte dalla conoscenza e dall’informazione. Il comune denominatore dei neo Ispettori è la giovane età che e’ veicolo di idee innovative, di caparbietà, di disponibilità e poi di tanta empatia, alimentata dal desiderio di impegnarsi e di confrontarsi. Qui più che altrove, le sentinelle sono chiamate a provvedere alla custodia e alla valorizzazione del patrimonio naturale, sfruttando le competenze acquisite e la voglia di salvaguardia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *