Petrolio, il cantautore Mimmo Cavallo canta “Giù le mani dal Vallo di Diano”: video

“So fratelli a noi… ci vengono a… Trivellà”: la difesa delle bellezze ambientali e naturalistiche del Vallo di Diano dal petrolio sta a cuore a molti. A dimostrarlo il cantautore di origini pugliesi Mimmo Cavallo, che interviene in prima persona contro le trivellazioni valdianesi.

MIMMO CAVALLO NO PETROLIO.Immagine002 MIMMO CAVALLO NO PETROLIO.Immagine003

“Giù le mani dal Vallo di Diano” è il chiaro messaggio di Cavallo, sia in vista del prossimo referendum “NO Triv” in programma il 17 Aprile, sia in riferimento ai nuovi assalti delle compagnie petrolifere che chiedono di effettuare sondaggi nel territorio valdianese. Interessato alle vicende valdianesi da Salvatore Gasparro e dal Comitato “Vallo a Difendere”, Cavallo chiarisce: “Nel Vallo di Diano non si spertusa e non si trivella” e poi sottolinea che “l’esperienza ci insegna che in altri siti, nonostante le promesse fatte, quei territori sono sempre afflitti da povertà e disoccupazione”.

MIMMO CAVALLO NO PETROLIO.Immagine004

Poi Cavallo spiega che  “i nostri fratelli trivellofobi stanno tentando di mettere la mordacchia al referendum” e canta in onore del Vallo di Diano una parodia del refrain della sua famosa “U Mammà”: “So fratelli a noi… ci vengono a… Trivellà”, prima di chiudere ripetendo un perentorio “Giù le mani dal Vallo di Diano”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#