Sant’Arsenio, atti vandalici e rifiuti: il sindaco chiude il parco giochi. La polemica corre sul web

COMUNE DI SANT'ARSENIO

“Chiedo perdono ai bambini innocenti, ma fino a quando il Parco giochi sarà infestato da atti vandalici e da adulti irresponsabili ed incivili, sarà chiuso fino a nuova disposizione”. 

E’ questo il messaggio correlato a tre foto pubblicate nella tarda sera di ieri dal sindaco di Sant’Arsenio, Antonio Coiro, sul suo profilo facebook che comunica ufficiosamente la chiusura del parco giochi comunale, uno dei più belli e frequentati nel Vallo di Diano. La decisione del primo cittadino è arrivata dopo le foto circolate sul social network che mostravano la presenza di carte e rifiuti di vario genere all’interno del parco giochi comunale. Una situazione che ha provocato, sempre sul web, una serie di rimostranze da parte dei genitori dei bambini che chiedevano “maggiore pulizia ed attenzione per i luoghi frequentati dai bambini”. Una situazione che ha creato un vero e proprio dibattito, sempre sul web, tra chi additava tra i responsabili i bambini poco attenti ed educati a rispettare la cosa pubblica, spesso accompagnati da genitori che “facilmente si distraggono e non badano a come si comportano i loro figli” e da chi invece pur ammettendo le responsabilità di alcuni genitori accusava il comune di “poca vigilanza” (nei giorni scorsi è stato rotto un gioco poi riparato nella serata di ieri) e “pulizia dei luoghi pubblici del paese”. Insomma la polemica, ancora una volta corre sul web e sono in tanti a definire “inopportuna ed esagerata” la decisione del sindaco. C’è invece chi la sostiene e invita il sindaco a non demordere.

Una cosa è certa “i bambini innocenti” pagheranno ancora una volta le conseguenze dei comportamenti e delle decisioni dei “grandi”!!!

sant'ìarsenio 1 sant'arsenio 3

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#