Ex Tribunale di Sala C.na, “Giustizia Possibile” chiede ai Comuni valdianesi di deliberare per il suo ripristino

BUEMI“Per il ripristino del Tribunale di Sala Consilina ci sarebbe bisogno di azioni condivise  degli amministratori locali che in passato non sono state univoche e che oggi mancano addirittura”. Questo quanto dichiarato nei giorni scorsi dal Senatore Enrico Buemi, al Congresso del PSI svoltosi a Salerno, in merito alle sorti del Tribunale di Sala Consilina, confermando  di fatto le possibilità concrete per il suo ripristino dopo l’esito della relazione della Commissione Vietti sul riordino della Geografia Giudiziaria.

 

ELISABETTA-GIORDANO SILVANA-VIOLAUna possibilità nella quale ancora crede la neonata “Giustizia Possibile: Tribunale di Sala Consilina”, che vede tra le promotrici le avvocatesse Elisabetta Giordano e Silvana Viola quotidianamente in contatto con il Senatore Buemi. Per questo l’Associazione ha inviato ieri a tutti i sindaci del Vallo di Diano i modelli di delibera da approvare con i quali le amministrazioni comunali del territorio possono ufficialmente chiedere il ripristino del Tribunale di Sala Consilina.

 

orlandoNel documento inviato ai primi cittadini ed indirizzato, tra gli altri, al Ministro della Giustizia, Andrea Orlando viene ricostruita tutta la vicenda relativa alla chiusura del Tribunale di Sala Consilina e tutte le ripercussioni che tale decisioni ha avuto sui cittadini del Vallo di Diano e dei territori limitrofi. E ancora, negli ultimi giorni, la paventata chiusura del Tribunale di Vallo della Lucania ha fatto tornare in gioco il palazzo  di giustizia di Sala Consilina con l’ipotesi di recuperare il Vallo di Diano alla corte di Appello di Salerno solo per realizzare il “Tribunale del Parco” con competenza da Capaccio al Golfo di Policastro fino al Vallo di Diano, e con sede ovviamente a Vallo della Lucania. Un’ipotesi assolutamente non condivisa dall’Associazione “Giustizia Possibile: Tribunale di Sala Consilina” che non accetta l’idea che per l’ennesima volta l’ex Tribunale valdianese sia utilizzato per salvare le sorti di strutture di altri territori “Prima Lagonegro e poi Vallo della Lucania,  dicono le rappresentanti dell’associazione, dobbiamo pensare a salvare noi stessi”. Si attende ora, che le amministrazioni comunali valdianesi facciano la loro parte, deliberando al più presto a favore del ripristino del Tribunale di Sala Consilina agendo, in questo modo, in univoco e condiviso.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *