Guinzaglio “ben allacciato” e kit per pulire: il vademecum del Comune di Polla per cani e padroni

Troppi “residui” dalle passeggiate coi cani ma anche episodi di pericolo o di aggressione da evitare. Per questo motivo il Comune di Polla, guidato da Rocco Giuliano, ha deciso di scrivere un vero e proprio vademecum per i proprietari di cani. Diversi punti da rispettare e sanzioni pecuniarie per chi li infrangesse. Oltre agli obblighi di iscrizione all’anagrafe canina e all’obbligo di apporre il microchip, l’amministrazione nelle norme di comportamento chiede ai proprietari di “assicurare la custodia dei cani con tutte le misure adeguate per evitare la fuga e prevenire situazioni di pericolo verso altri animali o persone”. Inoltre i proprietari, durante le passeggiate con i cani, sono obbligati a utilizzare un guinzaglio non superiore al metro e mezzo e museruola per i cani “segnalati e inseriti nel registro del Servizio veterinario a seguito di episodi di morsicatura, aggressione o sulla base di altri criteri di rischio”. Non solo il sindaco Rocco Giuliano chiede e obbliga i suoi concittadini anche a munirsi di kit per la pulizia durante le passeggiate con i propri fidati amici animali. Per chi non rispetterà questi punti il Comune ha previsto una serie di sanzioni: da 100 euro per assenza del kit e per cane incustodito a 150 per la mancata iscrizione all’anagrafe canina o assenza del microchip.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *