Boato del 2 Maggio, l’Associazione Popolo Sovrano non è convinta: “Siamo cavie dei nostri Governi”

“Cosa ha causato il boato avvertito lunedì 2 Maggio?” La spiegazione fornita dall’Aeronautica sull’esercitazione a velocità supersonica non convince l’Associazione Popolo Sovrano, che già in diverse occasioni ha denunciato il fenomeno scie chimiche, e che ora dice la sua in merito al boato che lunedì 2 Maggio verso le ore 14:00 si è udito nel Vallo di Diano, e nelle regioni limitrofe.

forte-boato-a-caltanissetta-generato-da-un-boom-sonico

“Ci spiace dirlo –si legge su un comunicato a firma di Michele Arnone- ma se l’ Aeronautica Militare si affretta a fare un comunicato in cui spiega i motivi del boato avvertito lunedì 2 maggio, ci poniamo subito dubbiosi e non per pregiudizi infondati”. Secondo l’Associazione Popolo Sovrano ci sarebbero attinenze tra la stessa Aeronautica, la guerra climatica e la tematica sulle scie chimiche. E a dire queste cose –continua il comunicato- non sono i cosiddetti complottisti ma il Generale Fabio Mini, che è stato capo di Stato maggiore del Comando NATO e Generale di corpo di armata. Iniziamo subito con il dire –prosegue il documento- che il fenomeno negli ultimi anni è mondiale e non circoscritto alle nostre regioni: boati in Finlandia nel 2014, a settembre 2015 numerosi boati in Texas Stati Uniti, dal 9 gennaio 2012 al 3 dicembre 2013 ad Albuquerque, New Mexico, Salem, Massachusetts, Riverdale, Utah, Indiana sud occidentale, Kentucky occidentale, Illinois meridionale, Anchorage, Alaska, Verde Valley, Arizona, Narragansett Bay, Rhode Island, 14 novembre 2015 in Liguria e la lista potrebbe essere ancora lunga”.

RITORNO-SCIE-CHIMICHE.Immagine002 RITORNO-SCIE-CHIMICHE.Immagine0011

Michele Arnone spiega che da alcuni anni si impiega, nell’ambito della ricerca archeologica, una nuova tecnologia laser con cui si bruciano gli strati formati da depositi di carbonato di calcio. “Il laser –continua Arnone- crea una micro esplosione di vapore quando interagisce con il carbonato di calcio. Sapendo che il carbnoato di calcio è uno dei composti distribuiti con le chemtrails (scie chimiche), ci domandiamo se alcune delle misteriose deflagrazioni in atmosfera non possano essere provocate dalla medesima reazione chimica, ma su scala più ampia e con l’uso di maggiori energie, per mezzo di sistemi satellitari ed impianti a terra. Questa è solo un’ipotesi –continua il comunicato dell’Associazione Popolo Sovrano- ma sembrerebbe corroborare le affermazioni di A. C. Griffithdi Marc Filterman, autori che imputano le detonazioni all’impiego di apparati bellici”. Secondo l’Associazione Popolo Sovrano tra le principali interpretazioni a proposito degli inquietanti boati ci sono quelle secondo le quali sono determinati da armi elettromagnetiche e scalari (Griffith), a manipolazioni delle linee spazio-temporali (Filterman), o infine conseguenza di esperimenti di scomposizione e ricomposizione molecolare (Alto Ufficiale Italiano). “Le ultime due interpretazioni non sono incompatibili –sottolinea Michele Arnone- in quanto potrebbero implicare un intervento sui wormholes, (buchi neri)”. La fonte del materiale indicato dall’Associazione Popolo Sovrano è il sito Tanker Enemy di Rosario Marcianò. “Naturalmente con queste informazioni non vogliamo avere in nessun modo la pretesa di essere i portatori della verità –conclude Michele Arnone- ma di una cosa siamo sicuri: siamo considerati delle vere e proprie cavie dai nostri governi e fin quando queste informazioni rimarranno di nicchia il futuro del genere umano potrebbe essere in serio pericolo”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *