Arsenale da guerra nella casa di campagna: arrestato un insospettabile di Roccadaspide

Un impiegato di una ditta di pulizie, Pasquale Pazzanese, è stato arrestato perché trovato in possesso di 600 proiettili parabellum, pistole, fucili e una bomba a mano. E’ successo a Roccadaspide. L’arsenale da guerra è stato sequestrato. L’operazione è stata realizzata dai carabinieri di Santa Cecilia, coordinati dal capitano Cisternino. Il tutto è nato dopo il fermo di due bulgari a Eboli. All’interno dell’auto –  i militari hanno ritrovato decine di documenti per immatricolare e assicurare le auto in Bulgaria e diversi attrezzi da scasso. I due bulgari sono stati denunciati e riaccompagnati a casa. La perquisizione è proseguita nell’abitazione del Pazzanese dove erano stati riaccompagnati i due e quin i carabinieri hanno trovato l’arsenale da guerra. Nei cassetti di casa sono stati rinvenuti oltre 500 proiettili calibro 9 x 19 parabellum, cartucce in dotazione delle forze armate. Gli investigatori hanno trovato altre cartucce calibro 7,62 e calibro 38. Vietate anche queste. In casa è spuntata una bomba a mano, priva di detonatore. Nella dimora, isolata e in aperta campagna, sono stati trovati anche pezzi di Ak 47, baionette, due pistole e quattro fucili.  I due bulgari che vivono con lui sono stati denunciati.

Una risposta

  1. Rino De Lucia ha detto:

    Le cartucce cal. 7,62 e cal. 38 (special) sono vietate solo se non si ha regolare permesso (porto d’armi: licenza di porto d’armi per difesa personale; licenza di porto d’armi per uso sportivo; licenza di porto di fucile per uso caccia) per detenerle! Infatti chiunque in possesso dei suddetti requisiti può recarsi in armeria ed acquistarle.
    Ben altra cosa succede per le cartucce cal. 9 parabellum (dette anche 9×19 o 9 Luger) che in ogni caso non possono detenersi in quanto catalogate da guerra come del resto le armi, corte (per es. la pistola Beretta 92 FS) e lunghe ( il mitra Beretta MP 12) camerate per queste cartucce e in dotazione attualmente alle FF.OO.
    Poi ci sarebbe da farsi il discorso sui fucili d’assalto e relativo munizionamento in dotazione all’esercito e ai gruppi speciali delle varie forze di polizia (carabinieri in primis); ma non è il caso questo di…
    Pasquale… stai più attento quando scrivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#