Rapina a mano armata in un bar di Nocera: arrestati i due malviventi. Incastrati dagli indumenti usati per il colpo

Nella serata di ieri, i carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Nocera Inferiore,  hanno tratto in arresto due pregiudicati nocerini, il 27enne Camillo Fedele e il 25enne Antonio Oliva.

Le indagini condotte dalla stazione di San Valentino Torio, dirette dal pm Roberto Lenza, hanno consentito di accertare la responsabilità dei due, quali autori della rapina a mano armata, consumata a Nocera Inferiore il 30 gennaio scorso ai danni del bar “L’isolotto” in via Provinciale Nocera-Sarno. In quell’occasione, i malviventi si fecero consegnare, sotto minaccia di una pistola, un bottino di circa 4.000 euro tra contanti e numerosi biglietti “gratta e vinci”. I militari di San Valentino Torio, attraverso l’analisi dei filmati e delle testimonianze dei presenti nonché grazie ad attività tecniche ed al rinvenimento, presso le loro abitazioni, di alcuni indumenti (felpa, pantaloni ed un paio di scarpe) indossati per commettere la rapina, riuscivano a identificare gli autori dell’evento delittuoso.

Fedele è stato associato al carcere di Salerno mentre Oliva è stato sottoposto agli arresti domiciliari  a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

OLIVA ANTONIOFEDELE CAMILLO

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#