In arrivo 2 ortopedici, un pediatra e un anestesista per l’ospedale di Polla. Il bando dell’Asl Salerno per le assunzioni

Quattro nuovi medici per l’ospedale “Luigi Curto” di Polla. Di questi due saranno ortopedici, poi un pediatra e infine un anestesista E’ quanto si legge su una delibera dell’Asl Salerno. Si tratta dell’indizione da parte del commissario straordinario di avvisi pubblici per il reclutamento di personale dirigente in diverse strutture sanitarie della provincia. La decisione dell’Asl parte dalla “grave carenza – si legge sul documento – di personale sanitario e amministrativo a seguito del blocco del turn over che in questi ultimi anni ha interessato le aziende sanitarie della Regione Campania. In particolare – è ancora scritto – la carenza di dirigenti medici e sanitari interessa quasi tutte le unità operative di diagnosi e cura con inevitabili ripercussioni sull’espletamento delle attività ordinarie”. Nella delibera si denuncia anche il fatto che “la carenza è particolarmente significativa nelle unità operative di Pronto Soccorso e delle discipline incluse nelle attività assistenziali di patologia e di diagnostica rientranti nella rete di emergenza-urgenza”. L’avviso pubblico per titoli e colloquio per la formulazione di una graduatoria da utilizzare per l’assunzione a tempo determinato con rapporto di lavoro subordinato della durata di 8 mesi per 35 medici in tutta provincia. Oltre ai 4 per il “Luigi Curto” di Polla, saranno assunti medici a Sapri (un radiologo, un anestesista e un cardiologo), Nocera Vallo della Lucania, Sarno, Roccadaspide ed Eboli. Le domande dovranno essere presentate entro 15 giorni dalla presentazione del bando.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 17/05/2016

    […] Nel frattempo l’Asl Salerno con una delibera ha indetto un avviso pubblico per il reclutamento di personale dirigente in diverse strutture sanitarie della provincia. Di trentacinque nuove unità, quattro sembrano essere destinate al Luigi Curto di Polla. Un pediatra, un anestesista e due ortopedici. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#