Non consegnò le chiavi del Tribunale: iniziato il processo all’ex sindaco Ferrari. Ascoltati tre testimoni

Non consegnò le chiavi del Tribunale al momento del trasferimento, ultima forma di protesta anche simbolica per uno scippo al territorio, e per questo motivo -come già noto – l’allora sindaco di Sala Consilina, Gaetano Ferrari, dovrà rispondere di interruzione di pubblico servizio. E il processo, dopo il rinvio a giudizio, è cominciato questa mattina a Lagonegro. Sono stati sentiti i primi tre testimoni, tre carabinieri che lavoravano quel giorno di settembre del 2013: il capitano della Compagnia di Sala Consilina, Emanuele Corda, e due marescialli. Ad ascoltarli il giudice Vincenzo D’Ambrosio. Prossima udienza a ottobre con altri testimoni che verranno ascoltati. Insieme a Ferrari è imputato anche il tecnico comunale De Nigris. Entrambi sono difesi dall’avvocato Vincenzo Vita.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *