Atena Lucana, “èLibera” vota contro il DUP: “Così si prepara una città fantasma”

Giornata di Consiglio Comunale ad Atena Lucana quella di lunedì 30 maggio. Tanti i punti all’ordine del giorno, tra i quali anche l’approvazione del DUP (Documento unico di programmazione) presentato dall’Amministrazione Comunale di Atena Lucana. Il Dup è lo strumento che permette l’attività di guida strategica ed operativa degli enti locali, costituendo il presupposto di tutti gli altri documenti di programmazione. Il Dup è, quindi, il documento che racconta le scelte politiche dell’amministrazione, ma anche i dettagli sugli investimenti per la crescita del territorio amministrato. Scelte che, evidentemente, non hanno convinto il gruppo di opposizione “èLibera” che durante il Consiglio Comunale ha votato contro il DUP, spiegando le motivazioni di tale scelta. ”Il DUP di Atena, hanno affermato i consiglieri di opposizione Luigi Vertucci e Francesco Manzolillo, non risponde alle esigenze per cui il legislatore lo ha redatto, sembra che sia stato redatto per dovere, perché andava fatto, non c’è cuore, non c’è passione. Non c’è niente. Non racconta nulla, non racconta di un’amministrazione che investe per la cultura, l’educazione, la formazione e lo sport, non pianifica una serie di interventi strutturali che incidano sulla comunità atenese e valdianese in modo positivo, tanto da attrarre cittadini dalle aree metropolitane. Nel vostro documento, continua l’opposizione, gli obiettivi sono soltanto dichiarati: incrementare il flusso turistico, migliorare il sistema di viabilità, il potenziamento delle infrastrutture e servizi alle imprese ma non c’è traccia di come si intende farlo”. Insomma ciò di cui si lamenta l’opposizione è la mancanza di iniziative concrete da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Pasquale Iuzzolino. “Il vostro tentativo goffo di tentare di disegnare Atena solo con le buone intenzioni non basta, incalza il gruppo di opposizione, dire di voler fare un’opera non vuol dire di averla fatta”. E poi la conclusione dell’intervento di Manzolillo e Vertucci: “Con questo DUP si pianifica e si prepara una città fantasma, fuori dalla Città Vallo, fuori dalla scommessa del progetto pilota per le Aree Interne, fuori dall’Europa e dalla vicinissima scadenza del 2020”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#