Il Presidente D’Orilia al convegno promosso dalla Fondazione Cimitile insieme al sottosegretario Cesaro e Clementino

Il rap di Clementino ha caratterizzato l’incontro che si è tenuto lo scorso 14 giugno, nell’ambito del “Premio Cimitile 2016”, nel complesso delle basiliche paleocristiane. Il cantante, originario dell’area, è stato premiato dal presidente della “Fondazione Premio Cimitile”, Felice Napolitano, insieme all’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cimitile, Michela De Risi, al presidente della Fondazione MIdA, Francescantonio D’Orilia, e agli altri relatori presenti a margine del convegno “Alla riscoperta della storia dell’area nolana: archeologia, arte e religione”.

foto dionisio (3) (9) foto dionisio (1) (1)

Clementino, che ha molto apprezzato il Premio, ha anche regalato ai presenti una esibizione estemporanea live con alcuni suoi brani. L’obietto del convegno, a cui ha partecipato il presidente D’Orilia, è stato quello di favorire un lavoro comune degli attori turistici, cercando di porre le basi per fare sistema e rete tra associazioni, pro loco, amministratori, regione, città metropolitana di Napoli e governo centrale, e per promuovere dal punto di vista turistico, culturale ed economico i territori a vocazione turistica, ponendo in essere azioni concrete per lo sviluppo di queste aree.

foto dionisio (4) (3) foto dionisio (2) (5)

Al dibattito, coordinato dalla giornalista del Mattino, Carmela Maietta, insieme al presidente della Fondazione MIdA, Francescantonio D’Orilia, hanno preso parte anche: il vicesindaco di Cimitile, Massimo Scala, il consigliere della città metropolitana di Napoli, Francesco Iovino, Mario Cesarano, della Sovrintendenza archeologica della Campania, il presidente della IV Commissione Speciale della Regione Campania sulla sburocratizzazione e semplificazione amministrativa, Pasquale Sommese, il parlamentare Paolo Russo e il Sottosegretario del ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Antimo Cesaro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#