“Io non rischio”, la campagna della Protezione Civile sbarca a Polla

IMG-20160620-WA0021IMG-20160620-WA0020Si è svolta anche presso il dipartimenti di protezione civile di Polla sabato scorso, la campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile “Io non rischio”.

IMG-20160620-WA0017IMG-20160620-WA0025I rischi legati alle calamità naturali possono essere sensibilmente ridotti attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti.

IMG-20160620-WA0029IMG-20160620-WA0033E attraverso conoscenza, consapevolezza e buone pratiche poter dire, appunto: “io non rischio”. A partecipare sabato scorso i volontari dei nuclei di Polla, Caggiano, Pertosa e Casaletto Spartano, sotto gli occhi dei responsabili del corso Annarita Saputo e Gaetano Pepe.

IMG-20160620-WA0024IMG-20160620-WA0018Ancora una volta il centro di Polla, scelto come una delle basi operative dove formare i volontari della zona. Ma formare è soprattutto informare i volontari di protezione civile sulla conoscenza e la comunicazione del rischio per poi farli andare in piazza, nella loro città per sensibilizzare la popolazione.

IMG-20160620-WA0026Un’idea concepita e proposta da Anpas e subito sposata dal Dipartimento della Protezione Civile, dall’Ingv e da ReLuis, e poi progressivamente allargata ad altre associazioni di protezione civile. Perché se è vero che le idee camminano con le gambe delle persone, per un’idea come questa di gambe ce ne vogliono davvero tante.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *