Troppe carcasse di animali nel Tanagro, l’attacco del sindaco di Polla: “Incivili da denunciare”

Animali morti gettati nel Tanagro, scatta la denuncia e l’attacco da parte del Comune di Polla. Il sindaco Rocco Giuliano, infatti, ha diramato un duro comunicato per denunciare l’inciviltà di alcuni cittadini che hanno gettato carcasse nel fiume valdianese. “Malgrado siamo nel 2016 – si legge – e a dispetto delle politiche di governo in materia di tutela ambientale e delle numerose associazioni ambientalistiche che si battono per la salvaguardia della natura e per la tutela del territorio continuano a verificarsi brutti episodi a opera di cittadini ancora non raggiunti dalla civiltà”. Il sindaco si riferisce al ritrovamento – nel corso del tempo – di diverse carcasse prive di chip nel Tanagro. “Sono numerosi – ha scritto – gli episodi di riversamento nel Tanagro di carcasse che il deflusso delle acque porta a depositarsi a monte del Ponte Romano nell’abitato di Polla”. Il sindaco ha quindi fatto appello al senso di civiltà. “Si chiede a questi cittadini di adeguarsi all’evolvere della società civile e alle istituzioni di vigilanza competenti e ai colleghi sindaci dei Comuni bagnati dal Tanagro a monte di Polla di voler dare cortesemente disposizioni ai rispettivi organi di vigilanza affinché vi sia un controllo più accurato al fine di reprimere tali indegni comportamenti”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#