Operazione anti ‘Ndrangheta in tutta Italia: 58 arresti. Quattro persone di Sala Consilina in manette

Ci sono anche 4 persone di Sala Consilina arrestate nell’operazione “Frontiera” in atto da questa mattina all’alba in tutta Italia. I carabinieri stanno portando avanti una vasta operazione contro la ‘Ndrangheta. Il tutto gira attorno al boss della ‘ndrangheta Francesco Muto di Cetraro. Il “re del pesce” è stato arrestato nelle prime ore di questa mattina nell’ambito di un’operazione dei carabinieri del Ros e del comando provinciale di Cosenza che si è estesa anche alla provincia di Salerno e in altre località del territorio nazionale. Complessivamente, le ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Dda di Catanzaro sono 58, spiccate contro persone indagate, tra l’altro, per  associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti, estorsione e rapina. Tra questi anche 4 salesi. Contestualmente sono stati sottoposti a sequestro beni per circa 7 milioni di euro. Al centro delle indagini Francesco Muto, classe 1940, già condannato in via definitiva per associazione mafiosa e vertice di una delle cosche più pericolose e violente che, in un’area a forte impatto turistico, dalla costa tirrenica cosentina fino al Cilento, monopolizzava fino al dettaglio la commercializzazione dei prodotti ittici, i servizi di lavanderia industriale delle strutture alberghiere e la vigilanza dei locali d’intrattenimento. Ha vissuto anche nel Vallo di Diano per “obbligo” di legge”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#