Branco di 50enni violenta un minorenne e filma lo stupro. Due arresti a Cava de’ Tirreni

Un centro massaggi si trasforma in un luogo dell’orrore. È accaduto a Cava de’ Tirreni dove un ragazzino di 17anni è stato legato e poi violentato a turno da quattro uomini che, nel frattempo, filmavano quanto stava accadendo. Stando a quanto si sa, il minorenne avrebbe subito una serie di avances progressivamente più pesanti fino ad arrivare all’episodio più grave, quello in cui i 4 uomini, due dei quali con maschere e parrucche, hanno abusato di lui. Da qui la denuncia da parte della madre dell’adolescente per le violenze subite dal figlio all’interno del centro tra l’ottobre del 2015 e l’aprile 2016. Scatta quindi l’inchiesta che ha portato nella giornata di ieri l’arresto di due uomini. I carabinieri della Tenenza locale, diretti dal Tenente Vincenzo Tatarella hanno infatti eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal Gip del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura di Nocera, nei confronti di due indagati – tra di loro il proprietario del centro massaggi – ritenuti responsabili di violenza di gruppo, avendo privato la vittima minorenne di libertà personale, per videoregistrare le violenze. Intanto le indagini dei Carabinieri proseguono per identificare i due complici che indossavano maschere e parrucche e per verificare se nel centro massaggi sono avvenuti altri episodi analoghi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#