Il “GAL I Sentieri del Buon Vivere” si incontra a Contursi Terme. Tema portante il turismo

Si è tenuto mercoledì 20 Luglio a Contursi Terme il secondo Laboratorio di Resilienza Rurale organizzato dal GAL I Sentieri del Buon Vivere per la definizione della nuova strategia di sviluppo locale del GAL. Tema portante dell’incontro è stato il turismo e il suo potenziale ruolo di propulsore dello sviluppo rurale del territorio. Questa è la fase dello “sviluppo di idee” partecipate e condivise, dell’approccio “Costruiamo il futuro”, implementato dal GAL. Imprese di successo ed iniziative considerate buone pratiche si sono raccontate al fine di mettere in evidenza i bisogni delle imprese e le opportunità offerte dal territorio e dalla integrazione dei diversi settori di eccellenza. Così turismo, artigianato e agricoltura attraverso la voce di alcuni protagonisti hanno animato la serata; il Dottor Marcello Formica, presidente del Consorzio Termale Turistico Sele Tanagro, Giusy Paesano, neo-imprenditrice locale impegnata nel settore dell’artigianato con il marchio Sutor Volceiano, Vitantonio Ricca, titolare dell’omonima azienda agricola e Ferruccio D’Angelo, rappresentante legale dell’azienda agrituristica Fontana Lauri hanno portato la loro esperienza, incalzati dal Prof. Quaranta alla ricerca di elementi chiave per la costruzione della strategia di sviluppo che costituirà la base del Piano di Azione del GAL per i prossimi anni. Interessanti e significativi i contributi dal pubblico, numeroso e qualificato, presente all’incontro, tra cui: Giuseppe Pippo Freda, coordinatore dell’AIC Campania, Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania, Antonio Briscione, vicesindaco di Contursi Terme, Gerarda Forlenza, assessore all’Agricoltura ed all’Artigianato per il comune di Contursi Terme, Elisabetta Citro, coordinatrice del GAL. Gli intervenuti, ciascuno con la propria esperienza, hanno fornito interessanti spunti su cui il GAL dovrà fare sintesi nella sua proposta da candidare entro il 30 agosto. Il GAL invita inoltre tutti a partecipare al sondaggio per la scelta degli ambiti tematici su cui concentrare l’azione del GAL, il cui link è disponibile sul sito del GAL.

 

Quintino Di Vona

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#