Dal 9 all’11 Settembre a Buccino il Festival “Tutto Mogol – Battisti”, iscrizioni fino al 31 Luglio

C’è ancora tempo fino al prossimo 31 Luglio per iscriversi alla I Edizione del “Festival tutto Mogol-Battisti”, in programma a Buccino dal 9 all’11 Settembre ed organizzato dall’Associazione “Paese Mio”.

 

mogol battisti battisti-mogol-1-728334

Tre giornate che si preannunciano altamente spettacolari, con l’esibizione dal vivo di voci e musicisti amanti dei brani che grazie al duo Mogol-Battisti hanno fatto sognare intere generazioni. Le serate saranno presentate da Enza Ruggiero e Alessandro Greco, con la partecipazione straordinaria di Giovanni Caccamo. Presidente di giura, ovviamente, sarà il grande Mogol in persona.

Nel 1965 vi fu l’incontro chiave con l’allora poco conosciuto Lucio Battisti, all’epoca chitarrista del complesso I Campioni. Mogol contribuì ai suoi primi testi come cantante, quali, ad esempio, Dolce di Giorno, Luisa Rossi e Balla Linda. Il sodalizio Mogol-Battisti si consolidò sul finire degli anni anni sessanta. Già nel 1966, Mogol convinse Battisti a cantare da sé le sue canzoni: l’intuizione del “paroliere” milanese, che dovette a tale scopo superare resistenze della Ricordi, si rivelò felice, poiché Battisti, dopo inizi incerti, esordì al grande pubblico nel 1969, con la canzone Un’avventura (presentata al Festival di Sanremo), insieme all’album “Lucio Battisti”. Nello stesso anno, Mogol lasciò l’etichetta discografica per fondarne una insieme a Battisti, la Numero Uno, che raccolse sotto la sua egida molti celebri cantautori italiani, compresa la stessa band musicale di Battisti, i Formula 3 (scioltisi nel 1974 e poi ritornati nel 1990). La svolta storica della coppia si ebbe soprattutto nel giugno 1970, quando intrapresero un allora epico viaggio, tutto a cavallo, nella natura del paesaggio italiano, partendo da Milano, passando per Sarzana-La Spezia, e finendo a Roma[8]. L’ottobre dello stesso anno, uscì la bellissima canzone “Emozioni”, seguita da innumerevoli altri capolavori di musica leggera, concepiti soprattutto lungo tutti gli anni anni Settanta (solo pochi esempi: Il mio canto libero, Una donna per amico, Ancora tu, Sì, viaggiare,…), tutti raccolti nel 2004 nel cofanetto “Le avventure di Lucio Battisti e Mogol”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *