Colto da infarto sulla scogliera: salvato in extremis dall’intervento della Capitaneria di Salerno

Questa mattina, il tempestivo intervento degli uomini della guardia costiera di Salerno ha permesso di salvare la vita ad un uomo colto da arresto cardiaco. Alle 11 è giunta sul numero di emergenza 1530 della Capitaneria di porto di Salerno la richiesta di soccorso da parte di una donna che, in preda al panico, segnalava di trovarsi sulla scogliera alle spalle del porto “Masuccio Salernitano” ed accanto a lei era presente un uomo salernitano, di anni 66, colto da malore che si era accasciato a terra privo di sensi. Ricevuto l’allarme il personale in servizio presso la sala operativa della Capitaneria di porto, richiedeva l’immediato intervento del battello veloce GC A81 in dotazione alla guardia costiera salernitana e l’invio di un’ambulanza; al contempo sul posto anche una pattuglia di militari in auto per il supporto via terra. In 6 minuti dalla chiamata il personale sanitario e i militari della Capitaneria di Porto sono giunti sul posto e accorgendosi della grave situazione in cui versava la persona, che in quel momento non dava segni di vita, ponevano in essere tempestive manovre di rianimazione. Dopo aver proceduto a ristabilire un minimo di battito cardiaco, il paziente è stato caricato sul mezzo nautico della guardia costiera, in modo da raggiungere in sicurezza la banchina del porto Masuccio Salernitano dove ad attenderli era già presente l’ambulanza del 118. Dopo il trasbordo dal battello, proprio nel momento in cui si stava procedendo a caricare il paziente sull’ambulanza, si è reso necessario procedere nuovamente alle manovre di rianimazione, stavolta anche attraverso l’uso del defibrillatore per ristabilire le funzioni vitali. Il paziente è stato quindi affidato all’ambulanza che immediatamente dirigeva per l’ospedale salernitano, in Codice Rosso, scortato dalla pattuglia della Capitaneria di Porto.  Giunto in ospedale è stato tempestivamente sottoposto ad un delicato intervento cardio chirurgico.

Un evento drammatico come quello di oggi, è stato un ulteriore banco di prova per il personale della Capitaneria di Porto di Salerno che, impegnata nel pieno dell’operazione mare sicuro, continua a porre in essere ogni sforzo per la salvaguardia della vita umana in mare .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *