Piano sociale di Zona. Gonnelli al contrattacco: “Cavallone ignorante. Ecco 7 punti su cui intervenire”

Gennaro Gonnelli versus Francesco Cavallone e il Piano sociale. Un braccio di ferro politico e forse di potere in vista del 31 dicembre quando cambierà la struttura del Piano sociale di zona S10. Gonnelli contrattacca Cavallone e lo definisce “Ignorante”. Secondo l’ex consigliere comunale di Polla il Piano sociale ha almeno 7 mancanze e dà 10 giorni perché si intervenga.

In un documento dal titolo “Inadempienti del Piano sociale Sala Consilina” ecco l’elenco delle sette mancanze.

“1) Aggiornamento della programmazione inserendo la voce immigrazione quale realtà territoriale; 2) Nomina dei mediatori culturali nelle scuole a sostegno dell’attività educativa e formativa da parte dei docenti ai bambini-alunni immigrati (dalla scuola dell’infanzia alle superiori la presenza supera le 300 unità pari al 3% della popolazione scolastica; 3) Nomina educatori e assistenti materiali nelle scuole che dovrebbero essere presenti già all’inizio dell’anno scolastico; 4) Attuazione del progetto ‘Lo psicologo del territorio’ previsto da una legge regionale e da affiancare ai docenti per l’inserimento degli alunni disabili; 5) Assegnazione fondi ai centri sociali anziani per attività socio-culturali e università popolari terza età; 6) Stipula protocollo d’intesa tra il piano sociale di zona e l’unione italiana ciechi e ipovedenti per la continuità operativa dello sportello Uici di Polla; 7) Pagamento dei servizi territoriali per evitare ulteriori chiusure (come il Centro Don Bosco)”.

“Aspettiamo – ha detto Gonnelli – notizie da Cavallone attraverso il sito del Piano sociale di Zona sull’attivazione di quanto sopra elencato”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#