Scoppia la polemica sugli incarichi del Comune di Sala Consilina

 

positivo 5 ottIl Gruppo Positivo di Sala Consilina  chiede spiegazioni attraverso un manifesto pubblico al sindaco Francesco Cavallone in merito al conferimento di incarichi professionali e ad imprese per conto del comune. Nel documento il gruppo Positivo rappresentato in consiglio comunale da Antonio Santarsiere e Erminia Pinto ritorna sulle dichiarazioni fatte appena eletto dal sindaco Cavallone il quale aveva garantito “Sarò il Sindaco di tutti”. Secondo quanto si legge nel manifesto Positivo accusa l’amministrazione Cavallone di “conferire incarichi a persone che hanno un rapporto privilegiato con l’amministrazione…assegnando e distribuendo poche risorse importanti a costruire uno strato di consenso solido ed inattaccabile, alimentato con i soldi della collettività”. Il gruppo Positivo per questo indica quanto già  proposto nel corso della campagna elettorale “un elenco pubblico di imprese e professionisti idonei a lavorare con l’amministrazione con una turnazione trasparente  consultabile. Le risorse economiche utilizzate da giunta, assessori e dirigenti d’area, si legge ancora sul manifesto, sono della collettività e in quell’ottica devono essere utilizzate. Qualora si fosse scettici, termina il documento, sul sito web del Comune di Sala Consilina è possibile consultare la documentazione che comprova questo reiterato comportamento da parte dell’attuale amministrazione”.

Dura la risposta del sindaco Cavallone, raggiunto dalla nostra redazione telefonicamente.

Cavallone dichiara “sfido pubblicamente il gruppo Positivo a confrontarci in merito. Vedremo chi fa demagogia e chi amministra veramente. Prima di parlare e fare pubbliche dichiarazioni devono informarsi perché potrebbero cadere nel reato di calunnia”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#