La fondazione Mida di Pertosa presenta il convegno “Tra pietra e acqua”

Venerdì 21 e sabato 22 ottobre 2016 si terrà presso il Museo Speleo-Archeologico (MIdA01) di Pertosa , il convegno “Tra pietra e acqua. Archeologia delle Grotte di Pertosa-Auletta”. Verranno presentate le ultime ricerche condotte nel sito speleo-archeologico, dal 2004 al 2016, dirette da Felice Larocca, responsabile scientifico della Fondazione MIdA per l’archeologia. Si aprirà al pubblico il nuovo allestimento multimediale del Museo Speleo-Archeologico, con l’esposizione di  67 reperti archeologici rinvenuti a fine Ottocento nelle Grotte di Pertosa-Auletta  e offerti in prestito dal Museo Archeologico Provinciale di Salerno. L’evento si articolerà in due momenti. La prima giornata sarà dedicata agli interventi sull’archeologia. All’apertura del congresso ci sarà Francesca Casule, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Salerno e Avellino; Silvia Pacifico, direttrice del Museo Archeologico Provinciale di Salerno; Sebastiano Maffettone, consigliere regionale per le organizzazioni culturali. Nel corso del pomeriggio verrà conferito il “Premio MIdA”, una borsa di studio su un tema scelto dalla Fondazione MIdA.La seconda giornata sarà dedicata  all’inaugurazione della rinnovata esposizione museale, costituita da postazioni multimediali e pannelli parietali all’avanguardia. Il tutto sarà impreziosito dalla mostra “Tra pietra e acqua” con scene inquadrabili nella media età del bronzo. Seguiranno i saluti dei sindaci di Pertosa e Auletta, rispettivamente Michele Caggiano e Pietro Pessolano, del presidente della Fondazione MIdA, Francescantonio D’Orilia, del responsabile MIdA per l’archeologia della grotta, Felice Larocca, per il taglio del nastro interverranno il presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, il presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, l’assessore regionale al turismo, Corrado Matera.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#