“Colpo” nella chiesa di Auletta. Resta il giallo sul furto dello stemma gentilizio

Si tinge sempre più di giallo il furto del blasone gentilizio nella chiesa di Auletta. Infatti è stata ritrovata una fotografia di inizio inverno 2015 scattata e pubblicata su Facebook nella quale lo stemma era presente all’interno dell’edificio sacro. Questo vuol dire che il furto è avvenuto nel periodo estivo. E’ stata anche presentata denuncia ai carabinieri della locale stazione da parte degli eredi della famiglia proprietaria dello stesso. Medesima azione portata avanti anche dal parroco. I ladri  hanno portato via lo stemma gentilizio risalente al 1600 circa probabilmente in pieno giorno e ad agire sono state più persone per il peso del “bottino”. Uno stemma di una nobile famiglia di Auletta che era stato donato alla chiesa all’interno della quale venivano sepolti defunti di famiglia. Lo stemma che riporta una collina e tre rose ha un valore importante sia dal punto di vista economico che affettivo e ad accorgersi del colpo sono stati alcuni discendenti della famiglia. Sul furto erano stati avanzati anche dubbi dal sindaco Pietro Pessolano, la foto che ritrae l0 stemma a inizio inverno dello scorso anno almeno fa racchiudere in un arco temporale il colpo del quale nessuno se ne era reso conto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#