Forte Terremoto 6.5 alle 7:40, l’Italia trema ancora. Epicentro nella zona di Perugia, avvertito a Roma e Napoli

Una intensità pari al terremoto dell’Irpinia del 1980. Ancora una fortissima scossa di terremoto in Centro Italia: la scossa, di magnitudo 6.5 (in un primo momento l’INGV aveva segnalato 6.1, ma in seguito l’entità è stata aggiornata a 6.5), si è verificata alle ore 7:40. L’Italia trema ancora: epicentro nella zona di Perugia (tra Norcia e Preci, a 10 km di profondità). Paura a Roma, avvertito anche e Napoli e addirittura anche nel salernitano. Ovviamente il pensiero è rivolto anche ai tanti salernitani e valdianesi residenti nelle zone del Centro Italia martoriate dalle scosse di terremoto. Scioccanti i primi commenti anche sul social network Facebook. “E’ stato terrificante” scrive Nico Cimino, originario di Teggiano e residente a Rieti, fondatore della pagina “I Love Vallo di Diano”, che rassicura tutti:  “Tutto ok ma è stata tremenda”.

mappa terremoto

Il terremoto è avvenuto a 10 km di profondità, ma da quanto si apprende è stato avvertito quasi in tutta Italia, da Bolzano alla Puglia. Secondo quanto riferito dall’ANSA, La Basilica di San Benedetto e la cattedrale di Santa Maria argentea, a Norcia, sono crollate: sono rimaste in piedi parte delle facciate e delle strutture. A Roma sono state decine le telefonate arrivate ai vigili del fuoco. La gente spaventata è scesa in strada in diverse zone della città. La metro è stata temporaneamente interrotta per verifiche. Secondo l’istituto di geofisica giapponese e i rilevamenti degli Stati Uniti  la magnitudo esatta sarebbe addirittura di 6.6.

staticmap

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#