Diritti delle Donne, ecco le #panchinerosse di Sala Consilina, Teggiano e Monte San Giacomo

Al via #panchinerosse: è partita domenica mattina a Sala Consilina la campagna di sensibilizzazione per difendere i Diritti delle Donne messa in campo dalle Amministratrici del Vallo di Diano e del Tanagro coordinate dalla Responsabile e dalle operatrici del Centro Antiviolenza Aretusa.

 

 

PANCHINE ROSSE SALA CONSILINA

Tra gli obiettivi oltre alla sensibilizzazione sul tema della necessità di difendere le donne da ogni tipo di violenza, ci son quelli di ridurre la distanza tra cittadine e amministrazione e dare la possibilità a tutte le donne del Vallo e delo Tanagro di partecipare ai percorsi formativi per la promozione delle pari opportunità e della partecipazione delle donne alla politica.

teggiano 5  teggiano 7

In questi giorni le Amministratrici dei 19 Comuni sono coinvolte nella realizzazione di un’installazione artistica in un luogo simbolo del proprio Comune per lasciare un segno tangibile di sensibilizzazione sulla tematica dell’Eliminazione della Violenza sulle Donne.

PANCHINE ROSSE ms giacomo 2

Ieri a dare il via agli appuntamenti, che toccheranno tutti i comuni del Vallo di Diano e del Tanagro, le amministratrici ma anche semplici cittadine di Sala Consilina, seguite da quelle di Teggiano e Monte San Giacomo.

Ricordiamo che il 25 novembre è stato scelto nel 1999 come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne dall’Assemblea Generale della Nazioni Unite che ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell’Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981. Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#