Vittoria del No al Referendum Costituzionale le considerazioni del movimento “Noi con Salvini Vallo di Diano”

12552816_773703556107244_5276711524486893184_nDi seguito le considerazioni di  Fabio Leuzzi del  Movimento “Noi con Salvini Vallo di Diano” in merito alla vittoria del No al Referendum Costituzionale del 4 dicembre.

“Con questa nota, vorrei esprimere brevemente un pensiero sul risultato del referendum Costituzionale tenutosi il 4 Dicembre. L’intera Nazione è a conoscenza del fatto che il “NO” abbia prevalso sui proseliti  e sui tanto decantati “eventuali” cambiamenti alla Costituzione, nascondendo i veri motivi ovvero riduzione ulteriore del potere al popolo e altri favoritismi alle Banche, amiche del nostro “ex” premier e all’Europa che ormai sta fallendo sempre più in relazione alle politiche immigratorie e lavorative. Detto tutto ciò, serpeggia tra i media e tra la gente che ancora non vuole intendere le ragioni di questo enorme e forte “NO” che questa votazione, non sia stato un segno di protesta della gente “arrabbiata” come tengono a definire in molti. Ha prevalso la vera natura di tanti che versano in condizioni non abbienti per colpa di politiche nazionali scellerate consapevoli del fatto che questa espressione di voto popolare, sia stata davvero la spina staccata ad un sistema che tendeva verso una sorta di punto di non ritorno. Hanno votato “NO”, i disoccupati, la gente perbene che non arriva neanche alla metà del mese; gli esodati; i diseredati per colpa di leggi sempre più aberranti in campo lavorativo, dove si predilige il pagar sempre meno un lavoratore e caricarlo di lavoro senza retribuzioni adeguati come dovrebbe essere per Costituzione; i professori e le professoresse che si sono ritrovati dall’altro capo dell’Italia per colpa della “buona scuola” di Renzi, atta a ledere e non a garantire maggiore spinta educativa per i propri alunni, calpestando i diritti di insegnanti e infangando il buon lavoro di chi crede ancora che qualcosa possa cambiare nel sistema scolastico Italiano. La lista è lunga dato che intere categorie, le più disparate, dagli operai, ai dirigenti, agli studenti, ai professionisti, la gente che lotta per far valere i proprio diritti, i giovani, tanto elogiati da Renzi e compagni, ma che sono stati penalizzati da politiche giovanili lavorative mostruosamente inutili, agli anziani che si ritrovano sempre più in miseria date le pensioni minime che non vengono ritoccate come dovrebbero, insomma, a frazioni e fette più disparate della società che hanno dimostrato che con una semplice ma simbolica croce sul “NO” di poter fermare le manie di protagonismo e le bugie di un premier, ormai ex, in preda a deliri di onnipotenza. Questo “NO” è stato il voto vero, di gente perbene, non di arrabbiati ma di persone consapevoli che di questo passo, la nostra grande Nazione sarebbe ancor di più diventata schiava di un’Europa che ci abbandonato e di banche sempre più sanguisughe e padroni indiscussi dei pochi risparmi rimasti di onesti lavoratori. Quindi, non è RABBIA, ma tutto ciò, è COSCIENZA.

Meditate su ciò che sta accadendo. L’Italia ha invertito la tendenza. Non più schiavi ma padroni del nostro futuro. Il nostro Movimento, in prima linea per il “NO” è pronto a prendere in mano le redini di questo Paese e a traghettarlo verso un nuovo confine dove la COSCIENZA, vale più di ogni altra cosa. Siamo gente perbene, i teatrini li lasciamo ad altri”.

Noi Con Salvini – Vallo di Diano

Dott. Fabio Leuzzi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#