Arenabianca di Montesano, riscaldamento a scuola ko: la preoccupazione di Risveglio Civico

“Apprendiamo con preoccupazione che l’impianto di riscaldamento del plesso scolastico di Arenabianca non è funzionante, che sono in corso di installazione impianti “a fungo” all’interno del plesso scolastico”. Lo rende noto il Gruppo “Risveglio Civico” di Montesano sulla Marcellana, che esprime la sua preoccupazione e chiede chiarimenti al sindaco Giuseppe Rinaldi per la sicurezza dei piccoli studenti che frequentano le scuole primarie e dell’infanzia ad Arenabianca.

RISVEGLIO CIVICO MONTESANO

“Esprimiamo seria preoccupazione -sottolineano da Risveglio Civico- relativamente all’utilizzo di tale impianto all’interno del plesso scolastico di Arenabianca, e per tutelare la salute e la sicurezza degli alunni e del personale abbiamo chiesto delucidazioni in merito alla sicurezza dell’impianto ed alle misure di vigilanza e formazione del personale adottate o da adottare. Sia per limitare e prevenire i rischi (ad esempio inalazioni, scottature, urti, etc.) che per adeguare le procedure di emergenza (ad esempio terremoto/cause di evacuazione)”. Certo non è un anno scolastico cominciato nel migliore dei modi per quanto riguarda le problematiche relative al riscaldamento nelle scuole di Montesano: a novembre si era resa necessaria addirittura una ordinanza sindacale di chiusura del plesso scolastico di Montesano capoluogo. Anche in questo caso la causa era stato un guasto all’impianto di riscaldamento, rivelatosi irreparabile a seguito dei primi interventi manutentivi. Per consentire il ripristino dell’impianto di riscaldamento si era resa necessaria la chiusura per una settimana della scuola, considerate le rigide temperature del periodo. Anche in questo caso c’erano state le proteste del gruppo Risveglio Civico: “E’ assurdo -avevano sottolineato dal gruppo di minoranza di Montesano- che ragazzi, docenti e personale debbano subire questo disservizio: le manutenzioni si programmano per tempo”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#