Strategia delle Aree Interne, parola ai giovani: gli studenti immaginano il futuro del Vallo di Diano

Continuano le consultazioni nell’ambito della Strategia Nazionale delle Aree Interne, che vede coinvolto il Vallo di Diano quale seconda area pilota nella Regione Campania: l’ultimo step svoltosi ieri a Sala Consilina, e fortemente voluto dalla Comunità Montana Vallo di Diano, ha rappresentato un momento assolutamente inedito anche a livello Nazionale.

 

AREE INTERNE STUDENTI

Nel processo partecipato di costruzione della strategia d’area in corso sono stati infatti coinvolti per la prima volta gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. L’intera giornata, dalle 10:00 alle 18:00, è stata dedicata presso l’ITIS “GATTA” di Sala Consilina al primo laboratorio di partecipazione denominato “Immaginare il futuro”, che ha segnato l’avvio di un percorso di partecipazione delle giovani generazioni al futuro del territorio. Protagonisti gli studenti, i dirigenti ed i docenti degli Istituti Superiori Secondari: il Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula, l’IIS “Pomponio Leto” di Teggiano, il Liceo Classico “M. T. Cicerone” di Sala Consilina, l’ITC “Sacco” di S. Arsenio, l’IPSC di Polla, l’Istituto Tecnico per il Turismo di Montesano sulla Marcellana. Più di cento gli alunni che per la prima volta insieme sono stati coinvolti in tavoli di lavoro e in una sessione plenaria per presentare la loro idea di sviluppo e spiegare il futuro del Vallo di Diano immaginato dai giovani.

AREE INTERNE STUDENTI 2

I lavori sono stati sono stati supervisionati dal Comitato Nazionale per le Aree Interne, dalla Regione Campania, dai rappresentanti istituzionali del MIUR e dai consulenti del FormezPa. L’attività ha visto il coordinamento territoriale della Comunità Montana Vallo di Diano, con l’Ufficio di Coordinamento Aree Interne, ed alla fine della giornata il bilancio del presidente dell’ente montano valdianese Raffaele Accetta è stato molto positivo.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#