Ad Atena Lucana dolore e lacrime per l’ultimo saluto ai tre concittadini. L’intero paese si stringe intorno alle famiglie

 

WhatsApp Image 2016-12-28 at 12.39.00(1)WhatsApp Image 2016-12-28 at 12.39.00(2)WhatsApp Image 2016-12-28 at 12.39.00(3) WhatsApp Image 2016-12-28 at 12.39.00(4)Una giornata di tristezza e dolore quella di oggi per l’intera comunità di Atena Lucana. Una giornata dedicata al ricordo dei suoi tre concittadini Tonino Petrone, Serafino Cicchetti e Antonio Schettino, che hanno perso la vita il 23 dicembre scorso in un tragico incidente stradale. Un intero paese sconvolto. Tre famiglie distrutte dal dolore per la perdita dei loro cari. Sono stati giorni colmi di tristezza quelli trascorsi fino ad oggi. Questa mattina, poi, l’ultimo saluto ai tre amici con il funerale celebrato nella palestra di Atena Lucana. Una folla immensa quella che ha partecipato alla celebrazione eucaristica, officiata dal Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro, Mons. Antonio De Luca e dai parroci di Atena Lucana, Don Michele Casale e Don Domenico Sant’Angelo, don Michele Totaro, ex Parroco di Atena Lucana e don Franco Maltempo, parroco di San Pietro al Tanagro. Una palestra gremita di abitanti di Atena Lucana e non solo, che hanno voluto far sentire il loro calore e la loro vicinanza alle famiglie colpite da questo gravissimo lutto. Una palestra che non riesce a contenere tutte le persone presenti, e che non riesce a contenere il loro dolore. Tonino, Serafino e Antonio si circondavano sempre di amici e di persone che gli volevano bene. E sono le stesse persone che oggi sono scese in strada per l’ultimo saluto ai tre amici. Un saluto commosso, tra lacrime e applausi. Tra lettere e ricordi dei familiari e il silenzio che ha avvolto il corteo funebre che ha accompagnato le tre salme per le vie del paese. WhatsApp Image 2016-12-28 at 12.39.00Dopo la celebrazione una processione si è mossa dalla palestra e si è diretta fino al municipio, attraversando tutti quei luoghi dove i tre amici si incontravano sempre. Una processione a teste basse e con gli occhi lucidi, per una tragedia che ha lasciato l’intero paese senza fiato e parole. Resta solo tanta tristezza e il dolore inconsolabile delle famiglie e poi un’unica certezza: loro, Tonino, Serafino e Antonio non saranno mai dimenticati.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#