Tubi e contatori a rischio, nel Vallo di Diano è emergenza acqua: scoppi e rotture no-stop

E’ sempre più emergenza acqua: continuano a raffica le rotture dei tubi dell’acqua e dei contatori in tutto il Vallo di Diano, con guasti anche alla rete che hanno causato interruzioni in alcuni comuni, come ad esempio a San Rufo. I tecnici Consac sono impegnati su più fronti e provano a limitare i danni, ma non possono essere ovunque e le chiamate sono tantissime. Solo a Sala Consilina sono decine e decine le chiamate ai tecnici Consac, con le situazioni di emergenza che si moltiplicano senza soluzione di continuità, come mostra il nostro video live.

 

20170109_145620 emergenza acqua sala consilina vallo di dianp

Una situazione che vede in prima linea e sul campo l’assessore alla manutenzione Antonio Lopardo, impegnato a cercare di coordinare le operazioni e di dare il maggiore supporto possibile. Anche il consigliere Michele Santoriello si adopera per cercare di alleviare i disagi causati dall’emergenza acqua. Paradossalmente nonostante le temperature sotto zero di queste ore, le linee telefoniche di contatto con Consac sono davvero bollenti. Purtroppo le previsioni meteo per le prossime ore non promettono nulla di buono: guasti e rotture potrebbero aumentare ancora. Una situazione di emergenza per molti comuni del Vallo di Diano e del Cilento che non pare avere precedenti. Ricordiamo le raccomandazioni di Consac, che invita l’utenza ad adottare accorgimenti in particolare per prevenire la possibile rottura dei contatori, specie allorquando gli stessi sono posizionati all’esterno dei fabbricati, fuori o all’interno di apposite nicchie. I contatori possono essere protetti utilizzando materiale isolante o avvolgendo il contatore con un panno di lana. Se i contatori sono posizionati in fabbricati non presidiati la raccomandazione è quella di azionare il rubinetto a monte del misuratore e svuotare l’impianto interno facendo defluire l’acqua. Con l’aumento delle temperature, nei casi di contatori scoppiati il rischio è quello non solo dell’interruzione del servizio ma anche di allagamenti, con conseguenti seri danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#