È tornata la neve sul Vallo di Diano: allarme viabilità, tutto da rifare. Le previsioni per le prossime ore

Ancora neve sul Vallo di Diano e sul Cilento.  A partire dalle 9 di questa mattina (domenica 15 gennaio) una nuova nevicata sta imbiancando il territorio valdianese. Dopo che la pioggia di venerdì e sabato aveva liberato quasi totalmente le arterie stradali, adesso le strade si imbiancano di nuovo, ed ovviamente sarà tutto da rifare per quanto riguarda la viabilità e l’accessibilità, ovviamente e rischio, in particolare per i collegamenti alle zone montane e ai centri storici cittadini.

neve vallo di diano

Le temperature erano risalite nelle ultime ore, ma questa mattina il cielo si presenta coperto su tutto il Vallo di Diano e, come da previsioni, la pioggia si è trasformata in neve. L’assenza di vento e la temperatura vicina allo zero fanno temere per l’intensità delle precipitazioni in corso. Non c’è il gelo dei giorni scorsi, ma sono tornate pioggia e neve fino a quote relativamente basse (400 metri). Nevica sul comprensorio valdianese e nelle aree montuose e collinari del Cilento e Alburni, finanche nel Golfo di Policastro. Abbondanti nevicati si registrano in queste ore nell’area del Monte Vesole, Monte Stella, Monte Gelbison e in maniera più abbondante sul Cervati. Al momento si registrano disagi e rallentamenti soprattutto alla circolazione. Dunque sono state rispettate le previsioni meteo che prevedevano a partire da oggi nuove nevicate sul Vallo di Diano e sul Cilento. In particolare secondo Giuseppe Stabile di METEOCILENTO.IT “a partire dalle prime ore di oggi (domenica 15 gennaio) è previsto un marcato peggioramento sull’intero territorio con precipitazioni in intensificazione; in particolare i fenomeni potrebbero assumere carattere di rovescio con grandine e graupel (neve tonda) mentre a partire dai 500 metri a prevalere saranno le nevicate piuttosto insistenti che interesseranno, in modo particolare, le aree esposte ad ovest della catena appenninica. Non si esclude la possibilità di brevi rovesci nevosi a quote di bassa collina (200-300 metri). Importanti accumuli potrebbero verificarsi, soprattutto sul Monte Cervati e i Picentini”. L’invito a tutti i cittadini salernitani, con particolare riferimento a quelli del Vallo di Diano e del Cilento, è quello di prestare attenzione e prudenza e di mettersi in viaggio solo se strettamente necessario per le località interne alla regione situate al di sopra dei 600-700 metri. Con la neve fresca si circola su quasi tutte le arterie valdianesi, ma nelle prossime ore potrebbero subentrare disagi e difficoltà. La tendenza anche per lunedì 15 gennaio non è incoraggiante: sulla provincia salernitana continueranno ad arrivare impulsi di aria fredda e instabile associati al profondo vortice depressionario attivo sul mar Tirreno. Sono pertanto previste anche per lunedì precipitazioni diffuse, locali grandinate e nevicate fino a quote collinari, e a tratti in bassa collina.

AVVISO ASSOCIAZIONE FATA ONLUS PROTEZIONE CIVILE SAN PIETRO AL TANAGRO:  “Per il peggiorare delle condizioni meteo, invita la popolazione di San Pietro al Tanagro a non uscire con automobili, per urgenze siamo a disposizione con il nostro mezzo. Informa,inoltre che con i nostri mezzi a disposizione in questo momento non possiamo operare per le strade del paese,in quanto spargere sale sarebbe inutile,nonché spalarla continuando a nevicare. Info: 3913506510 – 3246364817 fataprotezionecivile@gmail.com” 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#