Sala Consilina, scoperto mentre vendeva metadone: nei guai pregiudicato del posto

Foto metadoneCon l’accusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Sala Consilina, coordinata dal Tenente Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto un 32enne pregiudicato di Sala  Consilina. L’arresto arriva all’esito di mirati servizi antidroga finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti messi in atto dai militari di Sala Consilina nel Vallo di Diano. L’uomo è stato scoperto dai militari nel tentativo di vendere ad un quarantenne salernitano una dose di stupefacente. Fermato dai Carabinieri, dopo una perquisizione presso l’abitazione del 32enne a Sala Consilina sono stati rinvenuti e sequestrati 6 flaconi contenenti circa mezzo litro di sostanza stupefacente del tipo metadone e la somma contante di  70,00 euro,  ritenuta provento dell’attività illecita. Il metadone, droga sintetica, è usualmente utilizzato per ridurre l’assuefazione nella terapia sostitutiva della dipendenza da stupefacenti. La sua produzione e la vendita legale è controllata e somministrata, sotto apposite terapie, esclusivamente nei confronti di pazienti iscritti presso centri di recupero. L’arrestato è stato condotto agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#