Sassano, al Teatro Totò i talenti emergenti Domenico Colangelo e Nicola Linfante insieme “Con la valigia in mano”

Si chiama “Con la valigia in mano”, ed è il nuovo spettacolo di docu-teatro canzone ideato da Domenico Colangelo e Nicola Linfante sul tema dell’emigrazione italiana dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri. Lo spettacolo andrà in scena al Cine Teatro Totò di Sassano domenica 5 febbraio, con inizio alle ore 18. È uno spettacolo fuori abbonamento e cartellone, tutto interamente organizzato da giovani del Vallo di Diano territorio. “Non abbiamo l’aiuto economico di nessuna istituzione -conferma Domenico Colangelo- e ringraziamo il comune di Sassano che ci ha offerto la disponibilità del teatro per domenica. Lo spettacolo è stato sostenuto per la produzione grazie ad alcuni imprenditori ed attività del Vallo di Diano, che ci hanno sponsorizzato attraverso un processo di donazioni libere”.

con la valigia in mano locandina linfante colangelo con la valigia in mano

Lo spettacolo nasce dalla collaborazione artistica di Domenico Colangelo – attore e scrittore creativo – e Nicola Linfante – cantautore e musicista: due giovani artisti, esponenti del panorama teatrale-musicale contemporaneo e indipendente. Insieme hanno voluto costruire uno spettacolo, che affronta il tema dell’emigrazione dalla fine dell’Ottocento fino ai giorni nostri. Si parte dall’esigenza di condividere e mettere insieme due mondi artistici diversi ma allo stresso tempo complementari: la musica e il teatro, attraverso il racconto del tempo in cui gli italiani attraversarono l’Atlantico e l’Europa, alla ricerca di una vita migliore ed un lavoro, creando una drammaturgia avvincente ed originale. Per dimostrare che il lontano e desiderato oltre Oceano non è così tanto diverso dal nostro Mediterraneo.  “Con la valigia in mano” è uno spettacolo di docu-teatro canzone dalle diverse note e sfumature: ironico, riflessivo e drammatico. La scenografia è multimediale attraverso la videoproiezione di immagine e foto reali.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#